Per curare la caduta dei capelli ci sono vari metodi più o meno effi­caci e molto diversi tra loro. L’ultima novità arriva dall’America e si chiama Prp Ht (Pla­te­let rich pla­sma hair the­rapy): si tratta di una tera­pia dei capelli con pla­sma arric­chito di pia­strine, che si sta dif­fon­dendo anche in Ita­lia, per la cura della calvizie .

Que­sta tera­pia è adotta dall’istituto Der­mo­pa­tico dell’Immacolata di Roma, per la pre­ci­sione presso l’ambulatorio di Der­mo­co­sme­to­lo­gia e Fisio­pa­to­lo­gia cuta­nea diretto dalla dot­to­ressa Vale­ria Dante che defi­ni­sce que­sta nuovo trat­ta­mento “una solu­zione a meta’ strada tra la tera­pia domi­ci­liare fatta di pil­lole e lozioni, e il tra­pianto; ed e’ una solu­zione immo­nu­lo­gi­ca­mente neu­tra e priva di tossicita’”.

La Prp Ht si basa sul fatto che nel bulbo del capello sono pre­senti delle cel­lule sta­mi­nali dotate di recet­tori della cre­scita, che unite con il san­gue ricco di pia­strine, che a loro volta con­ten­gono nume­rosi fat­tori capaci di favo­rire la cre­scita di nuovi capelli.

Il san­gue usato per que­sto tipo di trat­ta­mento è quello del paziente, oppor­tu­na­mente lavo­rato in labo­ra­to­rio modo da otte­nere il mag­gior numero di piastrine.

Que­sto trat­ta­mento è molto inno­va­tivo che, per essere svolto cor­ret­ta­mente, neces­sita della pre­senza di un ema­to­logo e quindi può essere effet­tuato solo in ospe­dale. Que­sta tec­nica oltre a favo­rire la cre­scita dei capelli è utile per aumen­tare lo spes­sore dei capelli stessi e può essere usata sia negli uomini che nelle donne.