Gli uomini pre­fe­ri­scono le bionde.. o forse no? All’eterno dilemma sem­bra aver tro­vato rispo­sta un gruppo di socio­logi e antro­po­logi tede­schi dell’Università di Göt­tin­gen alla ricerca del fat­tore “good-looking”, ovvero quella scin­tilla che ci fa sen­tire attratti da una per­sona piut­to­sto che da un’altra.

Lo stu­dio, recen­te­mente pub­bli­cato sul Jour­nal of Cosme­tic Der­ma­to­logy, prende in esame un cam­pione di 50 donne e 50 uomini di età com­presa tra i 31 ed i 50 anni. Ai sog­getti sono state sot­to­po­ste imma­gini di capelli asso­ciando di volta in volta una chioma sana ad una dan­neg­giata e alter­nando in maniera casuale capelli natu­rali o tinti; le imma­gini sono state quindi valu­tate sulla base di tre parametri:

  • salute
  • attrat­ti­vità
  • età

Osser­vando le rea­zioni degli indi­vi­dui coin­volti con l’ausilio di una par­ti­co­lare stru­men­ta­zione digi­tale e con­fron­tando que­sto dato con le valu­ta­zioni for­nite, i ricer­ca­tori sono giunti alla con­clu­sione che, a pre­scin­dere dal colore dei capelli, il giu­di­zio posi­tivo viene attri­buito ad una chioma lucente e curata, indice di gio­vi­nezza e salute, men­tre, al con­tra­rio, un capello arido o mal tenuto non cat­tura lo sguardo maschile e viene asso­ciato all’idea di vecchiaia.

L’attrazione scatta, dun­que, davanti ai capelli sani, natu­rali o tinti non conta.

Ma per­ché, allora, le bionde da sem­pre incar­nano un ideale ero­tico maschile? La pre­senza di bionde sulle rivi­ste pati­nate, nella pub­bli­cità, ecc. è effet­ti­va­mente supe­riore a quanto non si veri­fi­chi nella realtà, dove la per­cen­tuale di more è deci­sa­mente pre­va­lente, e que­sto sug­ge­ri­sce che il biondo rap­pre­senti per l’uomo un canone di bellezza.

Su que­sto punto ci viene in aiuto lo psi­co­logo Ber­n­hard Fink, che spiega come una mora a 30 anni sia per­ce­pita più “agé” rispetto ad una bionda della stessa età, riman­dando – di nuovo – al con­cetto di gio­vi­nezza e, quindi, di fertilità.

Capelli biondi o mori, dun­que? Sicu­ra­mente sani. La sen­sua­lità di una chioma fluente e lumi­nosa non ha rivali, qua­lun­que ne sia il colore.

La regola uni­ver­sale è pren­dersi cura dei capelli, uti­liz­zando pro­dotti spe­ci­fici ma soprat­tutto facendo atten­zione ai pic­coli gesti quo­ti­diani, a par­tire dall’ali­men­ta­zione.

Il fat­tore “good-looking” è garantito!