È vero che dor­mire poco e male può pro­vo­care la caduta dei capelli? Il nostro orga­ni­smo fun­ziona cor­ret­ta­mente se ade­gua­ta­mente rispo­sato e rispet­tato, ogni per­sona ha neces­sità diverse, c’è chi si riposa meno ma ha una migliore qua­lità del sonno e rie­sce a recu­pe­rare le ener­gie velo­ce­mente e chi invece ha biso­gno di tempi più lun­ghi; è il nostro oro­lo­gio interno che sta­bi­li­sce i tempi suf­fi­cienti e neces­sari al nostro organismo.

L’alter­nanza veglia-sonno con­di­ziona, infatti, sotto diversi aspetti il ritmo di vita di ognuno e delle alte­ra­zioni rile­vanti del ritmo pos­sono creare scom­pensi al nostro orga­ni­smo, cau­sando in alcuni casi addi­rit­tura la caduta dei capelli.

Un recente stu­dio pre­sen­tato a Milano dal Pre­si­dente dell’I.H.R.F., Inter­na­tio­nal Hair Research Foun­da­tion, dimo­stra che su un cam­pione di per­sone (34 sog­getti per un periodo di 12 mesi), sot­to­po­ste all’esperimento sui ritmi di con­trollo del meta­bo­li­smo, si riscon­tra un feno­meno di caduta dei capelli non tra­scu­ra­bile. Ovvia­mente le riper­cus­sioni dell’esperimento non erano cir­co­stan­ziate alla chioma ma coin­vol­ge­vano anche ad altre zone del corpo.

La causa della caduta dei capelli risie­deva, infatti, nell’alte­ra­zione dei ritmi cir­ca­diani, da cui dipende la vita delle cel­lule dell’intero corpo umano, dei sog­getti ana­liz­zati nello stu­dio. Si evince che nella mag­gior parte dei casi stu­diati il feno­meno non era cor­re­lato stret­ta­mente al numero di ore di sonno quanto invece all’orario dif­fe­rente di riposo.

La caduta dei capelli potrebbe, quindi, rap­pre­sen­tare un sin­tomo di qual­che alte­ra­zione del nostro orga­ni­smo. Nello spe­ci­fico, la ghian­dola pineale del cer­vello, respon­sa­bile della secre­zione della mela­to­nina, non tra­smette ai bulbi dei capelli gli impulsi cor­retti. Lo stress bio­chi­mico arre­cato causa così la ridu­zione della fase di cre­scita dei bulbi pili­feri e di con­se­guenza l’incremento della fase di caduta. Ecco per­ché il benes­sere di pelle e capelli dipende da una buona qua­lità del sonno e da un’adeguata dieta alimentare.

Qua­lora si dovesse notare una caduta dei capelli cospi­cua e inso­lita, al di fuori dei cambi di sta­gione, si sug­ge­ri­sce di rivol­gersi ad un cen­tro tri­co­lo­gico spe­cia­liz­zato per una prima visita per sta­bi­lire lo stato di salute di cuoio capel­luto e capelli ed indi­vi­duare quali sono le cause del problema.