L’acqui­sto di una par­rucca è un momento molto par­ti­co­lare che le donne affron­tano in certi periodi della pro­pria vita. C’è chi acqui­sta la par­rucca per motivi este­tici e chi per una neces­sità dovuta ad un ciclo di tera­pie che fanno per­dere bel­lezza e volume alla pro­pria chioma. In que­sto caso esi­stono delle age­vo­la­zioni fiscali per l’acquisto di par­ruc­che come dispo­si­tivo medico, ossia per sop­pe­rire alla per­dita di capelli in seguito ad esem­pio alla chemioterapia.

Il prezzo di una par­rucca può variare in base alla sua com­po­si­zione e lavo­ra­zione, se si tratta di una par­rucca in capelli natu­rali oppure in fibra, la prima oscilla tra gli 800 e i 2.000,00 euro, la seconda tra i 400 e i 600 circa. Potersi per­met­tere una par­rucca in un momento così par­ti­co­lare non signi­fica sola­mente appa­gare un biso­gno este­tico ma vuol dire miglio­rare la qua­lità della vita della per­sona che può affron­tare meglio in un momento così dif­fi­cile il cam­bia­mento del pro­prio aspetto fisico.

Si può detrarre una par­rucca capelli?

Nel 2010 l’Agenzia delle Entrate ha pre­ci­sato che la par­rucca capelli può rien­trare tra le spese sani­ta­rie detrai­bili se utile a rime­diare ad un danno este­tico dovuto ad una pato­lo­gia e ad alle­viare la con­di­zione di grave disa­gio psi­co­lo­gico in cui si trova la per­sona. Sulla base di que­sto tutte le par­ruc­che e pro­tesi capil­lari pos­sono bene­fi­ciare della detra­zione Irpef pari al 19% per la parte che eccede 129,11 euro.

Quali docu­menti pre­sen­tare al momento della dichia­ra­zione dei redditi?

Per detrarre la par­rucca capelli in sede di dichia­ra­zione dei red­diti è neces­sa­rio presentare:

  • la fat­tura o scon­trino fiscale rela­tivo all’acquisto della par­rucca capelli, che indi­chi il codice fiscale della per­sona inte­res­sata e il bene acquistato;
  • la docu­men­ta­zione sani­ta­ria che atte­sti la tera­pia seguita, più indi­cato il cer­ti­fi­cato del medico curante dove è atte­stata la cura che la per­sona ha intrapreso;
  • la cer­ti­fi­ca­zione a mar­chio CEE che il riven­di­tore con­se­gnerà assieme alla par­rucca capelli acquistata.

Esi­stono anche delle altre detra­zioni spe­ciali dovute a con­tri­buti dati dalle sin­gole regioni oppure asso­cia­zioni che aiu­tano nell’acquisto della par­rucca, ma è tutto rela­tivo all’ambito di resi­denza della per­sona interessata.