Quan­do si deci­de di acqui­sta­re la par­ruc­ca, una del­le pre­oc­cu­pa­zio­ni è che non sia rico­no­sci­bi­le agli occhi del­le altre per­so­ne, poi­ché il giu­di­zio degli altri ren­de insi­cu­ri e gene­ra imba­raz­zo. Infat­ti, indos­sa­re la par­ruc­ca è sem­pre una deci­sio­ne dif­fi­ci­le e deli­ca­ta in quan­to per la don­na la chio­ma rap­pre­sen­ta una par­te del­la sua sen­sua­li­tà e veder muta­re il pro­prio aspet­to in manie­ra improv­vi­sa non è facil­men­te accet­ta­bi­le. Oltre all’insicurezza, suben­tra anche la pre­oc­cu­pa­zio­ne che gli altri si accor­ga­no che se indos­si la par­ruc­ca.

In real­tà, por­ta­re la par­ruc­ca è un gesto mol­to impor­tan­te, per­ché per­met­te di miglio­ra­re la pro­pria imma­gi­ne, di acqui­si­re mag­gior sicu­rez­za nel rap­por­to con le altre per­so­ne ed è asso­cia­ta ad un dispo­si­ti­vo medi­co, si trat­ta di un valo­re aggiun­to per chi si tro­va ad attra­ver­sa­re momen­ti deli­ca­ti e rap­pre­sen­ta un vali­do sup­por­to psi­co­lo­gi­co, oltre che este­ti­co.

Ecco qual­che con­si­glio per por­ta­re la par­ruc­ca in manie­ra natu­ra­le!

  • Sce­glie­re la par­ruc­ca con il taglio più somi­glian­te al pro­prio –> que­sto per­met­te di non stra­vol­ge­re com­ple­ta­men­te la pro­pria imma­gi­ne ma di appor­ta­re solo qual­che pic­co­lo cam­bia­men­to nel taglio. Di nor­ma non si sce­glie qua­si mai una par­ruc­ca di mol­to più lun­ga dei pro­pri capel­li per­ché il pas­sag­gio non si rive­le­reb­be mol­to cre­di­bi­le, è pre­fe­ri­bi­le pren­der­ne una più cor­ta e giu­sti­fi­ca­re la scel­ta dicen­do che ci ave­te dato un taglio!
  • Sce­glie­re la tona­li­tà giu­sta –> più si sce­glie una di colo­re somi­glian­te meno si note­rà la dif­fe­ren­za però anche un cam­bio di tona­li­tà o meches pos­so­no esse­re viste come una voglia di rin­no­va­men­to. Si con­si­glia comun­que di non sce­glie­re colo­ri trop­po par­ti­co­la­ri altri­men­ti nel tem­po ci si potreb­be stan­ca­re.
  • Indi­vi­dua­re la den­si­tà cor­ret­ta –> le par­ruc­che pos­so­no ave­re dif­fe­ren­ti den­si­tà e di con­se­guen­za volu­mi. Se nor­mal­men­te ave­te una capi­glia­tu­ra con­te­nu­ta con capel­li fini, si scon­si­glia di sce­glie­re par­ruc­che trop­po volu­mi­no­se e vice­ver­sa. Avvi­ci­nar­si il più pos­si­bi­le alla den­si­tà nor­ma­le è impor­tan­te per ren­de­re la par­ruc­ca cre­di­bi­le.

Infi­ne, per ave­re mag­gio­ri infor­ma­zio­ni sul­la tipo­lo­gia di par­ruc­ca più adat­ta, si con­si­glia di rivol­ger­si ad un cen­tro tri­co­lo­gi­co di fidu­cia per otte­ne­re il pare­re di uno spe­cia­li­sta.