Quando la caduta dei capelli si rivela rile­vante e con­ti­nua nel tempo, lasciando sco­perte o dira­date alcune parti del capo, si sug­ge­ri­sce di rivol­gersi a un cen­tro tri­co­lo­gico per chie­dere un con­sulto e farsi con­si­gliare la cura migliore. Inter­ve­nire in pre­stezza, appena si nota una per­dita di capelli anor­male, è fon­da­men­tale per avere mag­giori pos­si­bi­lità di ridurre o arre­stare la caduta dei capelli. Esi­stono diverse tera­pie atte a con­tra­stare la caduta dei capelli e pos­sono essere di natura stru­men­tale come l’uso di par­ti­co­lari mac­chi­nari, oppure con­si­stere nell’utilizzo di deter­mi­nati pro­dotti igie­nici con l’obiettivo di rista­bi­lire il cor­retto equi­li­brio del cuoio capel­luto. Nel caso in cui invece la per­dita sia ormai dive­nuta una cal­vi­zie e si senta la neces­sità di indos­sare una pro­tesi capelli, a chi biso­gna rivolgersi?

Per­ché rivol­gersi a un cen­tro tricologico?

Se si ha una caduta dei capelli tem­po­ra­nea o pato­lo­gica, è pos­si­bile inter­ve­nire: il per­so­nale spe­cia­liz­zato farà un’anam­nesi del pro­blema e pro­porrà un’eventuale tera­pia da seguire. Se invece si è affetti da alo­pe­cia e/o le zone di dira­da­mento sono molto estese, è pos­si­bile essere indi­riz­zati verso l’acquisto di una pro­tesi per capelli, rea­liz­zata su misura. In un cen­tro tri­co­lo­gico si fanno, inol­tre, ripa­ra­zioni d’infoltimenti e sosti­tu­zioni di com­po­nenti base della pro­tesi capelli. Il per­so­nale spe­cia­liz­zato sarà a com­pleta dispo­si­zione della per­sona per seguire le fasi della tera­pia o l’ordinazione di una pro­tesi capelli o di una parrucca.

Per quanto riguarda la pro­tesi capelli ci sono alcune con­si­de­ra­zioni che devono essere fatte prima di acqui­starne una.

Se si ordina una pro­tesi capelli, que­sta quanto durerà?

La pro­tesi capelli non può essere eterna poi­ché ci sono alcuni fat­tori che pos­sono influire la sua dure­vo­lezza, come ad esem­pio: i modi di uti­lizzo, ossia quanto s’indossa e per quali atti­vità, la manu­ten­zione ordi­na­ria e straor­di­na­ria, che devono essere fatti con costanza. Non solo, ci sono anche altri fat­tori che non dipen­dono diret­ta­mente dall’infoltimento come ad esem­pio: può capi­tare che nel tempo la zona da coprire ingran­di­sca, oppure che sia indi­spen­sa­bile aumen­tare la den­sità dei capelli, per que­sto sarà neces­sa­rio inter­ve­nire e ade­guare la pro­tesi alle con­di­zioni reali. Qua­lora l’infoltimento non sia in buono stato e si pre­senti con­su­mato, o le modi­fi­che da appor­tare siano con­si­de­re­voli, si con­si­glia di acqui­starne uno nuovo che possa adat­tarsi per­fet­ta­mente alle neces­sità della persona.

Dove com­piere la manu­ten­zione ordi­na­ria e straor­di­na­ria della pro­tesi capelli?

Il lavag­gio della pro­tesi capelli si può com­piere in un cen­tro tri­co­lo­gico di fidu­cia, il per­so­nale pre­po­sto pro­ce­derà con l’igienizzazione dell’infoltimento con mac­chi­nari e pro­dotti appo­siti, que­sta ope­ra­zione potrà allun­gare il tempo di uti­lizzo della stessa. Ecco per­ché è impor­tante pren­der­sene cura con costanza.

Infine, sce­gliere di indos­sare una pro­tesi capelli può sem­brare una cosa impe­gna­tiva e com­pli­cata ma se sup­por­tati da spe­cia­li­sti del set­tore il tutto diven­terà più sem­plice e chiaro: sce­gliere l’infoltimento giu­sto non è facile e ognuno deve potersi sen­tire a pro­prio agio indos­san­done uno.

Photo Cre­dit: d.repubblica.it