Quan­do la cadu­ta dei capel­li si rive­la rile­van­te e con­ti­nua nel tem­po, lascian­do sco­per­te o dira­da­te alcu­ne par­ti del capo, si sug­ge­ri­sce di rivol­ger­si a un cen­tro tri­co­lo­gi­co per chie­de­re un con­sul­to e far­si con­si­glia­re la cura miglio­re. Inter­ve­ni­re in pre­stez­za, appe­na si nota una per­di­ta di capel­li anor­ma­le, è fon­da­men­ta­le per ave­re mag­gio­ri pos­si­bi­li­tà di ridur­re o arre­sta­re la cadu­ta dei capel­li. Esi­sto­no diver­se tera­pie atte a con­tra­sta­re la cadu­ta dei capel­li e pos­so­no esse­re di natu­ra stru­men­ta­le come l’uso di par­ti­co­la­ri mac­chi­na­ri, oppu­re con­si­ste­re nell’utilizzo di deter­mi­na­ti pro­dot­ti igie­ni­ci con l’obiettivo di rista­bi­li­re il cor­ret­to equi­li­brio del cuo­io capel­lu­to. Nel caso in cui inve­ce la per­di­ta sia ormai dive­nu­ta una cal­vi­zie e si sen­ta la neces­si­tà di indos­sa­re una pro­te­si capel­li, a chi biso­gna rivol­ger­si?

Perché rivolgersi a un centro tricologico?

Se si ha una cadu­ta dei capel­li tem­po­ra­nea o pato­lo­gi­ca, è pos­si­bi­le inter­ve­ni­re: il per­so­na­le spe­cia­liz­za­to farà un’anam­ne­si del pro­ble­ma e pro­por­rà un’eventuale tera­pia da segui­re. Se inve­ce si è affet­ti da alo­pe­cia e/o le zone di dira­da­men­to sono mol­to este­se, è pos­si­bi­le esse­re indi­riz­za­ti ver­so l’acquisto di una pro­te­si per capel­li, rea­liz­za­ta su misu­ra. In un cen­tro tri­co­lo­gi­co si fan­no, inol­tre, ripa­ra­zio­ni d’infoltimenti e sosti­tu­zio­ni di com­po­nen­ti base del­la pro­te­si capel­li. Il per­so­na­le spe­cia­liz­za­to sarà a com­ple­ta dispo­si­zio­ne del­la per­so­na per segui­re le fasi del­la tera­pia o l’ordinazione di una pro­te­si capel­li o di una par­ruc­ca.

Per quan­to riguar­da la pro­te­si capel­li ci sono alcu­ne con­si­de­ra­zio­ni che devo­no esse­re fat­te pri­ma di acqui­star­ne una.

Se si ordina una protesi capelli, questa quanto durerà?

La pro­te­si capel­li non può esse­re eter­na poi­ché ci sono alcu­ni fat­to­ri che pos­so­no influi­re la sua dure­vo­lez­za, come ad esem­pio: i modi di uti­liz­zo, ossia quan­to s’indossa e per qua­li atti­vi­tà, la manu­ten­zio­ne ordi­na­ria e straor­di­na­ria, che devo­no esse­re fat­ti con costan­za. Non solo, ci sono anche altri fat­to­ri che non dipen­do­no diret­ta­men­te dall’infoltimento come ad esem­pio: può capi­ta­re che nel tem­po la zona da copri­re ingran­di­sca, oppu­re che sia indi­spen­sa­bi­le aumen­ta­re la den­si­tà dei capel­li, per que­sto sarà neces­sa­rio inter­ve­ni­re e ade­gua­re la pro­te­si alle con­di­zio­ni rea­li. Qua­lo­ra l’infoltimento non sia in buo­no sta­to e si pre­sen­ti con­su­ma­to, o le modi­fi­che da appor­ta­re sia­no con­si­de­re­vo­li, si con­si­glia di acqui­star­ne uno nuo­vo che pos­sa adat­tar­si per­fet­ta­men­te alle neces­si­tà del­la per­so­na.

Dove compiere la manutenzione ordinaria e straordinaria della protesi capelli?

Il lavag­gio del­la pro­te­si capel­li si può com­pie­re in un cen­tro tri­co­lo­gi­co di fidu­cia, il per­so­na­le pre­po­sto pro­ce­de­rà con l’igienizzazione dell’infoltimento con mac­chi­na­ri e pro­dot­ti appo­si­ti, que­sta ope­ra­zio­ne potrà allun­ga­re il tem­po di uti­liz­zo del­la stes­sa. Ecco per­ché è impor­tan­te pren­der­se­ne cura con costan­za.

Infi­ne, sce­glie­re di indos­sa­re una pro­te­si capel­li può sem­bra­re una cosa impe­gna­ti­va e com­pli­ca­ta ma se sup­por­ta­ti da spe­cia­li­sti del set­to­re il tut­to diven­te­rà più sem­pli­ce e chia­ro: sce­glie­re l’infoltimento giu­sto non è faci­le e ognu­no deve poter­si sen­ti­re a pro­prio agio indos­san­do­ne uno.

Pho­to Cre­dit: d.repubblica.it