Per chi cer­ca nel­la pro­te­si capel­li una solu­zio­ne vali­da ai pro­ble­mi di cadu­ta dei capel­li, è fon­da­men­ta­le indos­sa­re un infol­ti­men­to che sia stu­dia­to ad hoc sul­la per­so­na sot­to ogni aspet­to, in modo che pos­sa esse­re indos­sa­to in tut­ta tran­quil­li­tà. A vol­te suc­ce­de che la pro­te­si capel­li pos­sa cau­sa­re una fasti­dio­sa sen­sa­zio­ne di pru­ri­to al cuo­io capel­lu­to, ma non è det­to che la pro­vo­chi diret­ta­men­te l’infoltimento, potreb­be inve­ce dipen­de­re da diver­se cau­se con­co­mi­tan­ti.

Una del­le cose più impor­tan­ti da fare pri­ma di indos­sa­re la pro­te­si capel­li è una cor­ret­ta pre­pa­ra­zio­ne del cuo­io capel­lu­to, que­sto deve esse­re per­fet­ta­men­te igie­niz­za­to, si rac­co­man­da una pro­fon­da puli­zia del­la cute con pro­dot­ti igie­ni­ci spe­ci­fi­ci. Per­ché que­sto è impor­tan­te? Per­ché anche la mini­ma quan­ti­tà di spor­co, oli o ade­si­vi e resi­dui di sostan­te potreb­be­ro rovi­na­re l’infoltimento e cau­sa­re nel tem­po irri­ta­zio­ni cuta­nee alla testa.

Un altro fat­to­re da con­si­de­ra­re è di appli­ca­re sul cuo­io ben igie­niz­za­to un pro­dot­to spe­ci­fi­co che fun­ga da pro­tet­to­re ridu­cen­do la pos­si­bi­li­tà di una rea­zio­ne aller­gi­ca a col­le o ade­si­vi liqui­di da par­te del cor­po.

Il pru­ri­to potreb­be dipen­de­re anche dal tipo di anco­rag­gio del­la vostra pro­te­si capel­li, nel caso di ade­si­vi liqui­di, si con­si­glia di sce­glie­re, soprat­tut­to per le pel­li sen­si­bi­li, col­le a base di acqua, poi­ché sono meno irri­tan­ti. Qua­lo­ra doves­se per­si­ste­re il pro­ble­ma, si sug­ge­ri­sce di sosti­tui­re l’adesivo liqui­do con un’altra tipo­lo­gia oppu­re pro­va­re un tipo di anco­rag­gio diver­so come ad esem­pio il nastro bia­de­si­vo.

Inol­tre, se il pru­ri­to non ces­sa, si fa sem­pre più fasti­dio­so ed è accom­pa­gna­to da bru­cio­re, potreb­be esse­re sin­to­mo di un pro­ble­ma più impor­tan­te che dev’essere affron­ta­to seguen­do il con­si­glio di un esper­to, come il tri­co­lo­go, un con­sul­to tem­pe­sti­vo potreb­be, infat­ti, risol­ve­re la situa­zio­ne in tem­po sen­za cau­sa­re ulte­rio­ri fasti­di alla per­so­na.

Pho­to cre­dit: tantasalute.it