Per pre­ser­vare nel tempo la pro­tesi capelli è neces­sa­rio seguire dei sem­plici accor­gi­menti che la man­ter­ranno bella negli anni. È impor­tante sot­to­li­neare che la pro­tesi capelli non può durare in eterno, fisio­lo­gi­ca­mente i mate­riali con il pas­sare del tempo si con­su­mano, per cui l’attrito, lo stro­fi­na­mento, l’uso e i bat­teri sono tra le cause più comuni del dete­rio­ra­mento gene­rale dell’infoltimento. Inter­ve­nire su que­sti fat­tori può allun­gare la vita della pro­tesi capelli e con­tri­buire a man­te­nerla in ordine con il minimo sforzo.

  • Ridurre l’attrito –> la pro­tesi capelli è vul­ne­ra­bile allo stro­fi­na­mento poi­ché può cau­sare il distac­ca­mento dei capelli dalla base dell’infoltimento. È impor­tante sot­to­li­neare che i capelli che com­pon­gono l’infoltimento non sono pro­tetti dal sebo, olio natu­rale pro­dotto dai fol­li­coli che lubri­fica e pro­tegge dagli agenti esterni, e per cui più facil­mente attac­ca­bili. Tra le prin­ci­pali cause di attrito vi è il dor­mire, infatti, alcuni tes­suti della bian­che­ria da letto non con­soni potreb­bero aumen­tare l’attrito a cau­sare il distac­ca­mento di un mag­gior numero di capelli dalla pro­tesi. Si con­si­gliano pre­fe­ri­bil­mente len­zuola di seta o raso. Inol­tre, si sug­ge­ri­sce di non indos­sare cap­pelli o caschi per molte ore al giorno, in quanto la tenuta di bia­de­sivi o colle per l’ancoraggio della pro­tesi capelli potrebbe risen­tire del grasso e sudore pro­dotto dalla cute e dimi­nuire la presa. Si con­si­glia, inol­tre, di pet­ti­nare la pro­tesi solo una volta asciutta, con deli­ca­tezza e uti­liz­zando pet­tini a denti lar­ghi per non strap­pare i capelli applicati.
  • Eli­mi­nare i bat­teri –> quo­ti­dia­na­mente si accu­mu­lano sulla pro­tesi capelli bat­teri che hanno effetti nega­tivi si di essa e, in alcuni casi, pos­sono addi­rit­tura com­pro­met­tere la strut­tura del capello rovi­nan­dolo. Igie­niz­zare l’infoltimento è impor­tante: si con­si­gliano pro­dotti appo­siti come uno sham­poo deli­cato, un bal­samo e un pro­dotto con­di­zio­nante che agi­sca da pro­tet­tore con­tro agenti esterni (umi­dità, freddo, ed altri).

Que­sti sono alcuni con­si­gli per man­te­nere la pro­pria pro­tesi capelli bella nel tempo ma se, nono­stante le cure e le accor­tezza di cui sopra, que­sta dovesse pre­sen­tare dei pro­blemi si con­si­glia di rivol­gersi ad un cen­tro tri­co­lo­gico di fidu­cia per la manu­ten­zione straor­di­na­ria dell’infoltimento ad opera di per­so­nale specializzato.