Uno dei meto­di di anco­rag­gio più dif­fu­so per la pro­te­si capel­li è il nastro bia­de­si­vo o ade­si­vo per­ché è sem­pli­ce da appli­ca­re e rimuo­ve­re ed ha una buo­na resa garan­ten­do anche una cer­ta como­di­tà.

Sce­glie­re l’adesivo giu­sto non è faci­le poi­ché si trat­ta di una cosa per­so­na­le che può varia­re da per­so­na a per­so­na. In linea di mas­si­ma si può affer­ma­re che non esi­ste neces­sa­ria­men­te un ade­si­vo miglio­re di altri in quan­to la scel­ta dipen­de da diver­si fat­to­ri sog­get­ti­vi come ad esem­pio la tipo­lo­gia di pel­le del­la per­so­na. Esi­sto­no in com­mer­cio mol­ti model­li di ade­si­vi, più o meno for­ti e che assi­cu­ra­no una cer­ta resi­sten­za, per pri­ma cosa è neces­sa­rio indi­vi­dua­re le carat­te­ri­sti­che del­la pro­pria pel­le e pro­va­re diver­se tipo­lo­gie.

Sce­glie­re la tipo­lo­gia di attac­co cor­ret­ta per la pro­te­si capel­li è fon­da­men­ta­le poi­ché deve garan­ti­re il mas­si­mo com­fort in ogni situa­zio­ne e non cau­sa­re fasti­dio o spia­ce­vo­li irri­ta­zio­ni cuta­nee. Allo­ra…

Come individuare l’adesivo adatto e a chi rivolgersi?

Per pri­ma cosa è impor­tan­te chie­de­re con­si­glio a un esper­to, soprat­tut­to se è la pri­ma vol­ta che usa­te que­sta tipo­lo­gia di anco­rag­gio, pote­te rivol­ger­vi ad un cen­tro tri­co­lo­gi­co di fidu­cia dove ave­te ordi­na­to la pro­te­si capel­li. Per­so­na­le spe­cia­liz­za­to, che cono­sce a fon­do l’argomento ed ha una cer­ta espe­rien­za può indi­ca­re uno o due model­li di ade­si­vi da pro­va­re.

Ecco le doman­de che soli­ta­men­te sono rivol­te al clien­te per indi­vi­dua­re le tipo­lo­gie di nastri più adat­te!

Avete il cuoio capelluto grasso, secco o sensibile?

È impor­tan­te indi­vi­dua­re la tipo­lo­gia di pel­le, poi­ché i livel­li di sebo pre­sen­ti pos­so­no esse­re dif­fe­ren­ti da per­so­na a per­so­na e il gras­so o sudo­re pos­so­no dimi­nui­re la pre­sa dell’adesivo del­la pro­te­si capel­li.

Siete allergici a qualche sostanza in particolare?

Doman­da fon­da­men­ta­le per evi­ta­re di con­si­glia­re pro­dot­ti che pos­sa­no sca­te­na­re rea­zio­ni aller­gi­che alla per­so­na. Inol­tre, si deve anche veri­fi­ca­re che gli ade­si­vi non con­ten­ga­no sostan­ze chi­mi­che noci­ve all’organismo.

Qual è il vostro stile di vita?

Ogni ade­si­vo ha pro­prie carat­te­ri­sti­che per que­sto è impor­tan­te valu­ta­re lo sti­le di vita, le abi­tu­di­ni e dove si vive. Ad esem­pio: per quan­to tem­po si vuo­le tene­re la pro­te­si capel­li; se si vive in un cli­ma fred­do o cal­do; se lo sti­le di vita è pret­ta­men­te seden­ta­rio, oppu­re si pra­ti­ca sport.

Poi­ché le tem­pe­ra­tu­re gio­ca­no un ruo­lo fon­da­men­ta­le per la dura­ta dell’attacco dell’adesivo per cui si potreb­be neces­si­ta­re di alme­no due tipi di nastri, uno per le sta­gio­ni fred­de e l’altro per quel­le cal­de, si deve pre­sta­re atten­zio­ne alle for­mu­le ade­si­ve anti­mi­cro­bi­che atte a pre­ve­ni­re la crea­zio­ne di cat­ti­vi odo­ri e faci­li irri­ta­zio­ni sul cuo­io capel­lu­to.

Infi­ne, abbia­mo dato qual­che uti­le con­si­glio per orien­tar­si nel mon­do degli ade­si­vi, ora non resta che chie­de­re il pare­re di un esper­to di fidu­cia e pro­va­re!