La pro­tesi capelli, con il tra­scor­rere del tempo, richiede alcuni aggiu­sta­menti e trat­ta­menti spe­ci­fici, in pre­ce­denza abbiamo sot­to­li­neato come sia impor­tante fare il lavag­gio e la luci­da­tura con una certa cadenza tem­po­rale, ma que­ste azioni potreb­bero non essere suf­fi­cienti per assi­cu­rare la durata e la bel­lezza dell’infoltimento. Può capi­tare che sia dove­roso tin­gere la pro­tesi capelli per adat­tarla mag­gior­mente alle modi­fi­che subite dai nostri capelli, come ad esem­pio l’incanutimento pro­gres­sivo, oppure sia utile rav­vi­vare il colore stesso dell’integrazione.

I fat­tori che ren­dano indi­spen­sa­bile pro­ce­dere con la tinta della pro­tesi capelli pos­sono essere mol­te­plici, come ad esempio:

  • durata dell’infoltimento –> da quanto tempo si indossa;
  • resi­stenza della pro­tesi capelli all’usura –> il tipo di stile di vita che si com­pie, ad esem­pio se si pra­tica atti­vità spor­tive, se si suda molto, se si vive in ambienti molto soleg­giati o meno.

Nello spe­ci­fico, i motivi che pos­sono aver cau­sato uno sco­lo­ri­mento della tona­lità dell’infoltimento pos­sono essere:

  • Ossi­da­zione –> il sole è il nemico numero uno dei capelli. I raggi UV agi­scono sul colore creando una varia­zione della tona­lità dello stesso. È dif­fi­cile evi­tare que­sto feno­meno per­ché il sole s’incontra rego­lar­mente tutto l’anno, ma durante l’estate, quando l’esposizione si fa più intensa, biso­gna pre­stare più atten­zione, per que­sto si con­si­glia di appli­care dei pro­dotti stu­diati per com­bat­tere l’ossidazione.
  • Sham­poo troppo aggres­sivi –> s’indica di evi­tare l’uso di sham­poo troppo aggres­sivi per­ché potreb­bero andare ad agire sulla fibra e alte­rare il colore della pro­tesi capelli.
  • Pro­dotti per rimuo­vere ade­sivi –> si con­si­glia di non lasciare a lungo in ammollo la pro­tesi capelli con pro­dotti atti a rimuo­vere colle, per­ché nel tempo que­ste pos­sono dan­neg­giare l’infoltimento.
  • Uso di phon, pia­stra e altri appa­rec­chi –> l’eccessivo calore sulla pro­tesi capelli può cau­sare dei pro­blemi alle fibre che la com­pon­gono, che potreb­bero non risul­tare più bril­lanti e maneg­ge­voli. Anche l’utilizzo di phon a tem­pe­ra­ture troppo alte può dan­neg­giare la pro­tesi capelli e addi­rit­tura bru­ciare le fibre.
  • Cloro e acqua salata –> sia il cloro sia l’acqua marina pos­sono rovi­nare e sco­lo­rire la pro­tesi capelli, per que­sto si sug­ge­ri­sce di indos­sare sem­pre la cuf­fia e risciac­quare la testa appena si esce dall’acqua.

A chi rivol­gersi per la tinta?

Si scon­si­glia di appli­care la tinta da soli a casa per­ché qual­cosa potrebbe andare storto poi­ché si tratta di una pro­tesi capelli, quindi un pro­dotto molto deli­cato, per que­sto è pre­fe­ri­bile rivol­gersi a un cen­tro tri­co­lo­gico di fidu­cia, meglio se quello dove avete acqui­stato l’infoltimento, per fare l’operazione.

Si avvisa, inol­tre, che qua­lora l’infoltimento avesse biso­gno spesso di ritoc­chi que­sto potrebbe signi­fi­care che ormai dev’essere sosti­tuita da una pro­tesi capelli nuova.

Photo Cre­dit: bellezzasalute.it