6 Consigli utili per affrontare la caduta dei capelli in autunno

Come affrontare la caduta fisiologica dei capelli in autunno? Ecco i nostri 6 consigli utili.

Purtroppo quasi tutti noi siamo tornati dalle ferie e ci tocca dire che l’estate sta finendo. Soprattutto per i nostri capelli: ormai alle soglie di settembre, dobbiamo cominciare a parlare di quella fase di riciclo naturale e della caduta dei capelli in autunno e a darvi qualche consiglio per superarla con successo.

Partiamo da un concetto molto semplice: è normale un ricambio di capelli con l’arrivo dell’autunno. Perché ciò avviene? Perché, come per le foglie, anche per le nostre chiome i prossimi mesi sono quelli del rinnovamento. I capelli hanno un loro ciclo di vita naturale che va scemando in questo periodo e si può, quindi, notare come ne restino di più sul pettine oppure potremmo anche trovarne alcuni sul cuscino alla mattina. Infatti quotidianamente perdiamo dai 50 ai 70 capelli, ma questo numero nei mesi di settembre – ottobre può anche superare i 100 senza che questo sia per forza preoccupante per la nostra salute.

Il primo consiglio che vi diamo è, infatti, di evitare di farvi prendere dal panico: è un processo di caduta normale e fisiologico, che il panico può solo aggravare. E’ dimostrato come lo stress sia una causa diretta all’alopecia, per cui aiutiamo le nostre cuti innanzitutto restando calmi.

In più vogliamo darvi qualche consiglio per aiutarvi ad affrontare la caduta dei capelli in autunno nel miglior modo possibile:

  1. ATTENZIONE A FREQUENZA E QUALITA’ DEGLI SHAMPOO: Lavarsi i capelli tutti i giorni con i prodotti giusti vi aiuterà a dare la giusta pulizia alla vostra cute per garantire un migliore ricambio. Cosa intendiamo per shampoo giusti? Quelli senza siliconi e parabeni, i veri nemici per le nostre chiome che purtroppo sono spessissimo presenti in quelli da supermercato.
  2. MASSAGGIARE IL CUOIO CAPELLUTO: Massaggiatevi il cuoio durante il lavaggio. Questo vi aiuterà a stimolare la microcircolazione del cuoio, fondamentale per sostenere i bulbi piliferi nel spingere la crescita dei nuovi capelli.
  3. RISCIACQUO ABBONDANTE: Importante effettuare un ultimo risciacquo abbondante per evitare di lasciare residui di shampoo o balsami sulla cute e le lunghezze. Consigliabile effettuarlo con l’acqua fresca che rinvigorisce la corteccia del capello.
  4. EVITARE DI ASCIUGARLI IN MANIERA VIOLENTA: Evitiamo di strizzare i capelli per farne uscire l’acqua rimasta, in maniera violenta ed attorcigliandoli tra loro. E’ contro producente in quanto andrà a spezzare quelli già indeboliti dalla stagione di ricambio. E’ consigliabile invece tamponarli delicatamente.
  5. DIETA EQUILIBRATA: Cercate di avere un’alimentazione ricca di vitamine e omega 3, vi suggeriamo quindi quantità consistenti di frutta e pesce, mentre vi sconsigliamo i grassi saturi che possono ostruire la circolazione, fondamentale per mantenere sani i vostri capelli.
  6. EVITARE TRATTAMENTI AGGRESSIVI: Se possibile, evitate di sottoporvi in questi mesi critici a trattamenti invasivi quali: permanenti, stirature, tinte, meches etc etc, in quanto potrebbero essere letali se effettuati in questa fase delicata di ricambio. Se avete bisogno di fare una tinta per nascondere i capelli bianchi, perché non provate le tinture naturali di cui vi abbiamo parlato settimana scorsa?

E per finire questa panoramica sulla caduta dei capelli in autunno, vogliamo porci la domanda chiave: quando non è più un ricambio fisiologico, ma un problema di alopecia? La risposta è molto semplice: questa fase di ricambio può durare fino a 2 mesi, poi dovrebbe naturalmente riequilibrarsi, se ciò non avviene, vi conviene rivolgervi ad un centro tricologico specializzato.

 

Photo Credit: forwallpaper.com


Deprecated: related_posts è deprecata dalla versione 5.12.0! Al suo posto utilizza yarpp_related. in /var/www/vhosts/cadutadeicapelli.net/httpdocs/wp-includes/functions.php on line 4861