Alopecia, un solo nome per intendere diverse malattie del capello

Cosa significa il termine alopecia? E quante tipologie ne esistono? Scopriamolo insieme!

Il nostro post odierno, ha come obbiettivo fare un po’ di chiarezza sul termine alopecia, spesso usato impropriamente, e definirne i vari tipi.

Per alopecia intendiamo un processo di miniaturizzazione del capello che può portare alla sua caduta. Il termine deriva dal greco alòpex, ossia volpe, perché vuole richiamare l’immagine della “caduta a chiazze” tipica del cambio del pelo dell’animale.

Già ora, quindi, è chiaro come per “alopecia” non si intenda una malattia del capello, ma semplicemente il procedimento di caduta del capello. Quella che caratterizza il termine, è infatti il termine che generalmente la segue e che serve per identificare la tricopatia.

Vediamo le principali insieme:

  • ALOPECIA ANDROGENETICA: Questa patologia colpisce il 70% degli uomini e il 40% delle donne. E’ dovuta all’attività della 5alfa-reduttasi che trasforma il testosterone in diidrosterone. Con il calare di questa attività, si miniaturizzano i capelli, fino a sfilarsi via.
  • ALOPECIA AREATA: Per areata, intendiamo una patologia che fa cadere in maniera repentina i capelli (o altri peli del corpo) lasciando delle zone glabre. Questo tipo di tricopatia può colpire persone di tutte le età e non ha una causa ben identificata, ma è nota una certa familiarità genetica come anche in incidenza psicologica. Generalmente sono situazioni temporanee che possono rientrare da sole.
  • ALOPECIA PSICOGENA: E’ una particolare tricopatia che vuole indicare una caduta continua, con conseguente effetto diradamento, ed è di origine psicologica. Stati acuti di ansia, di depressione o disturbi della personalità possono portare ad un effluvium dei capelli. In questo caso è necessario un approccio doppio: tricologico e psichiatrico.

Ed ecco quali sono le principali tipologie di alopecia, il nostro consiglio – nel caso pensiate di esserne affetti – è quello di rivolgervi ad un Centro Tricologico Specializzato.

 

 

Photo Credit: donnamoderna.com