Caduta dei capelli e menopausa: come affrontarla?

Come affrontare la caduta dei capelli in Menopausa? Ecco qualche consiglio!

Con l’avanzare dell’età e l’arrivo della menopausa, le donne sono maggiormente esposte al problema della caduta dei capelli. La capigliatura solitamente rispecchia lo stato di salute psico-fisica di una persona ecco perché è importante intervenire tempestivamente. Spesso, infatti, i tempi per la cura della caduta dei capelli non sono corretti, non si presta attenzione a segnali pregressi e talvolta è tardi per arrestare o risolvere il problema.

I nostri capelli, nel tempo, mutano in maniera del tutto naturale la loro struttura e, con l’arrivo della menopausa, tendono ad assottigliarsi e indebolirsi poiché viene meno l’azione protettiva degli estrogeni e si può riscontrare una vera diminuzione di volume.

Con la menopausa, infatti, il corpo femminile subisce cambiamenti notevoli, come ad esempio la diminuzione delle secrezioni ovariche che producono in minor quantità progesterone ed estrogeni, si può così essere più soggetti a malattie vascolari, a osteoporosi e caduta dei capelli.

Come anticipato, è importante non sottovalutare i segnali che ci mandano i nostri capelli, infatti, circa il 50% dei casi di caduta può verificarsi prima che sia evidente visivamente, ecco perché bisogna prestare attenzione se la capigliatura appare meno voluminosa oppure se i capelli diventano sempre più sottili. Questi e altri segnali potrebbero rappresentare che qualcosa sta cambiando ecco perché intervenire tempestivamente e contattare uno specialista per verificare lo stato di cuoio capelluto e capelli è il primo passo da compiere.

Come intervenire?

Per contrastare la caduta dei capelli sarà opportuno evitare che i follicoli piliferi generino capelli sempre più miniaturizzati e impedire l’atrofizzazione del follicolo stesso, quindi la sua inattività. Tra i macchinari più adatti per stimolare la microcircolazione del cuoio capelluto troviamo il Tricopress, si tratta di uno strumento che si trova nei centri specializzati e utilizzato da personale qualificato.

In aggiunta a trattamenti strumentali, anche l’assunzione di determinate sostanze, veicolate tramite il cuoio capelluto, può aiutare la corretta attività follicolare e rafforzare i capelli.  Sono molto importanti anche la modalità e frequenza dei lavaggi e non solo i prodotti utilizzati, poiché igienizzare la cute permette di far penetrare più a fondo le sostanze curative e farle agire in maniera corretta. Lavare i capelli spesso, anche tutti i giorni se necessario permette di asportare dal cuoio capelluto tutte le particelle dannose che vi si depositano giornalmente. S’indica, inoltre, di grattare la cute durante lo shampoo per riattivare la microcircolazione e rimuovere a fondo le impurità.