Calvizie femminile: quali sono le cause principali?

Scopriamo insieme quali sono le principali cause della calvizie femminile e come comportarci quando ci troviamo di fronte alla caduta dei capelli.

Sebbene la calvizie femminile, o alopecia in termini specialistici, sia meno diffusa di quella maschile è un fenomeno che negli ultimi anni sta subendo un forte incremento; si pensi che nel nostro paese il 5% della popolazione femminile ne è affetta in maniera più o meno importante, per un totale di circa 4 milioni di donne.

Nella donna questa tricopatia è estremamente provante in primis da un punto di vista estetico, ma come conseguenza da un punto di vista psicologico; i capelli da sempre sono una dei principali simboli di femminilità e la loro perdita può essere comprensibilmente destabilizzante.

Ma da cosa dipende l’alopecia femminile? E in secondo luogo, perché ultimamente questo fenomeno sta aumentando le sue proporzioni?

A generare la calvizie femminile possono essere molte cause, alcune di carattere non patologico e altre di carattere patologico. Ci sono infatti fasi naturali della vita di una donna che generano debolezza o squilibri di carattere ormonale che influiscono sullo stato dei capelli; nella maggior parte di questi casi abbiamo a che fare con dei fenomeni di calvizie temporanea che si risolve superata la fase stessa.

Cerchiamo ora di darvi una panoramica più completa possibile di tutte queste cause:

  • CAUSE NON PATOLOGICHE
    • Stress
    • Gravidanza
    • Allattamento
    • Perdita di peso corporeo
    • Utilizzo di farmaci (antidepressivi, antinfiammatori)
    • Radio e chemioterapia (intese non come la malattia per curare la quale vi si ricorre, ma come terapie temporanee in sé e per sé)

 

  • CAUSE PATOLOGICHE
    • Infezioni del cuoio capelluto
    • Alopecia androgenetica
    • Ipo/ipertiroidismo
    • Anemia
    • Ovaio policistico
    • Sifilide
    • Lupus eritematoso
    • Alopecia aerata
    • Alopecia da trazione

È evidente che capire quale sia la causa scatenante nel caso siate affette da calvizie non è in tutti i casi così scontato. Le cause non patologiche sono ovviamente più facilmente identificabili e permettono in qualche modo di essere affrontate, non con leggerezza, ma con una serenità maggiore. In tutti gli altri casi vi consigliamo di affidarvi ad un centro specializzato per essere sottoposte a un check-up e seguite da un tricologo che vi aiuti a capire come affrontare e, se possibile sconfiggere completamente la vostra calvizie femminile.

 

Photo Credit: http://www.rimedi-naturali.com