Come perdere peso senza perdere i capelli

Come evitare la caduta di capelli a seguito di una dieta dimagrante, senza inficiarne il risultato: cause, come evitarla e come rimediare.

Oggi vogliamo partire da un caso estremamente comune nelle donne che si rivolgono ad un centro tricologico: “In seguito ad una dieta alimentare, ho perso X chili, ma anche moltissimi capelli, perché?”.

Ecco, la caduta di capelli a seguito di una dieta dimagrante sarà l’argomento di discussione di questo nostro post: perché succede, quali sono le cause, come evitarla senza inficiare sull’efficacia del regime alimentare e come poter rimediare.

I capelli, per essere forti e sani, hanno bisogno di ricevere il giusto apporto di elementi nutritivi attraverso il sangue che irrora i bulbi piliferi che si trovano nel cuoio. Molto spesso le donne che si sottopongono ad una dieta drastica per perdere peso non si curano di continuare a fornire tutti le sostanze di cui i capelli hanno bisogno, per cui questi ultimi resteranno senza la linfa vitale e cadranno.

I principali elementi che non devono mancare per la salute del capello sono: le vitamine, il ferro, lo zinco e la biotina. Tali sostanze infatti servono per “far funzionare” il meccanismo di crescita del capello e, se il nostro corpo non ne riconosce la presenza in una quantità sufficiente, semplicemente ne bloccherà il processo. Quindi per quelli persi, non ve ne saranno di nuovi. Da questo deriva l’effetto diradamento che sarà per voi un campanello d’allarme evidente.

Quali sono gli alimenti che ci aiutano a limitare la caduta dei capelli a seguito di una dieta dimagrante, pur non mettendone a repentaglio l’efficacia?

  • FERRO: Per supplire ad una carenza alimentare così determinante per la salute del nostro capello, come il ferro, il nostro suggerimento è di integrare la vostra dieta con spinaci e semi di zucca. A fronte di un bassissimo apporto calorico, avrete degli alimenti estremamente ricchi di ferro.
  • VITAMINA A: Una carenza di vitamina A porterà la vostra cute a seccarsi, cosa che può essere una diretta causa di alopecia. In questo caso vi consigliamo di assumere molti cavoli e broccoli, in quanto ricchi della sostanza nutritiva.
  • VITAMINA B: Una vitamina molto complessa, con molte categorie, la cui carenza però porterà il cuoio a secernere molto grasso, dandovi una fastidiosa sensazione di unto, prima ancora della caduta. In questo caso, oltre all’assunzione di molta verdura, vi consigliamo una volta a settimana di fare un pasto a base di cereali.
  • VITAMINA H: Un’altra vitamina importante per stimolare la crescita del capello, è la vitamina H. Potete trovarla nelle uova, alimento consigliato una volta a settimana in tutte le diete, anche le più drastiche.

L’importante, per evitare la caduta dei capelli a seguito di una dieta dimagrante è non affidarsi a drastiche e non equilibrate diete fai-da-te, che possono essere rischiose per la nostra salute, in primis, e per quella delle nostre chiome.
Se però il problema è già ad uno stato acuto, non possiamo che consigliarvi di rivolgervi ad un centro tricologico competente che potrà suggerirvi quale sostegno dare ai vostri capelli per avere una nuova vita.

 

Photo Credit: www.vegness.it