La cura per la caduta dei capelli: le 5 domande più frequenti

Intervista con l’esperto! Tutte le risposte alle domande più comuni sulla cura dei capelli.

Prontocapelli dopo quarant’anni di esperienza nel settore dei capelli ha riassunto le 5 domande che vengono fatte dai clienti durante il percorso di cura contro la caduta dei capelli. Vediamole insieme!

1) Posso recuperare i capelli persi?

Piccola premessa: non esistono cure che fanno crescere i capelli.

Lo scopo di un centro tricologico è quello di recuperare lo spessore dei capelli persi negli ultimi 5/6 mesi. Questo metodo si basa sul fatto che la papilla germinativa, dopo la fuoriuscita del capello, muore ed è possibile riscattare lo spessore originario del capello.

Infatti se i capelli esistenti recuperano almeno il 50% del loro spessore di conseguenza l’intero volume della capigliatura raddoppierà. Non si parla di cure miracolose ma semplicemente di ridare ossigeno al capello e riattivare il suo metabolismo. Fermare la caduta dei capelli è quindi possibile.

2) Ogni quanto devo ripetere la cura?

Sfatiamo il mito che le cure dei capelli siano da ripetere a vita. Le tricopatie sono patologie come tutte le altre e quindi curabili in modo definitivo con dei rimedi contro la caduta dei capelli.

Una volta che il disturbo cessa di esistere è tuttavia indispensabile osservare nel quotidiano le indicazioni del tricologo per mantenere correttamente il risultato raggiunto.

3) Dopo quanto vedo il risultato della cura?

Il primo step che dimostra la qualità della cura è l’interruzione del diradamento. Quando constatiamo che il diradamento ha subito uno stop e che i capelli hanno smesso di cadere, significa che la cura ha iniziato a fare effetto.

Da Prontocapelli spieghiamo che i capelli necessitano di tempi fisiologici di recupero assolutamente indipendenti dalla durata della cura.

In generale un ottimo risultato è visibile dopo circa un anno ossia dopo che un quarto della chioma si è ingrossata.

Nello specifico invece i nostri clienti riferiscono che, da quando hanno prestato una corretta igiene ai capelli, hanno evidenziato delle differenze degne di nota già dai primi lavaggi.

4) Per quanto devo continuare con i vostri prodotti?

Come per tutte le componenti curative per capire se un prodotto è indispensabile per la propria persona l’unico modo è sospenderlo. Se durante la sospensione si nota una differenza, sia positiva, sia negativa, si avrà già una risposta. Il compito del tricologo non è quello di vendere un prodotto ma dare il giusto consiglio per non tornare al punto di partenza.

5) Quanti capelli dovrei perdere al giorno? Come posso capire se la caduta è anomala?

Non importa quanti capelli cadono ma quanti capelli crescono!

E’ preferibile che cadano 100 capelli e che ne ricrescano sempre 100 piuttosto che ne cadano 100 e ne rinascano 99.

La quantità della perdita dipende dalla densità di capelli di ogni soggetto.

Le tricopatie, diversamente dalle altre patologie, non manifestano dei sintomi anzi, non si percepisce alcun danno finchè, tutto d’ un tratto, non si evidenzia una quantità minore di capelli. Questo è il motivo per cui i soggetti arrivano dal tricologo in stadio avanzato ancor prima di intraprendere una cura.

Per maggiori informazioni si consiglia di rivolgersi al nostro specialista che sarà in grado di rispondere a tutte le curiosità sull’argomento e prevenire la caduta dei capelli.


Deprecated: related_posts è deprecata dalla versione 5.12.0! Al suo posto utilizza yarpp_related. in /var/www/vhosts/cadutadeicapelli.net/httpdocs/wp-includes/functions.php on line 4861