Domande capelli: ecco le risposte ad alcuni quesiti sulla caduta dei capelli!

Non tutti sanno che…il tema della caduta dei capelli è molto vasto e non sempre si conosce bene l’argomento…

In questo post abbiamo provato a raccogliere alcuni dei quesiti più comuni rivolti ai nostri tricologi, di seguito le risposte!

Determinate acconciature possono danneggiare i nostri capelli?

Tra le acconciature più comuni troviamo ad esempio la coda di cavallo e lo chignon, questi se troppo stretti possono essere causa di alopecia traumatica da trazione, che comportano la probabile rottura del fusto del capello ed eventuali piccole emorragie cutanee che portano poi alla cicatrizzazione (tricomalacia). I capelli diventano così sempre più fragili e tendono a spezzarsi con maggior facilità. La caduta dei capelli si può concentrare nelle zone maggiormente interessate dalla trazione dei capelli.

Spazzolare la chioma fa male?

Spazzolare i capelli non fa male alla capigliatura ma è importante usare strumenti adatti per non stressarla come ad esempio spazzole con setole morbide o pettini a denti larghi e arrotondati. Non tutti sanno che spazzole e pettini devono essere igienizzati con regolarità usando acqua e sapone.

Lavare spesso la chioma causa la caduta dei capelli?

Per prima cosa è importante chiarire che la scelta dello shampoo giusto è fondamentale. Si consiglia di evitare prodotti che siano eccessivamente aggressivi sulla cute. La nostra capigliatura non gradisce detergenti industriali, ecco perché si suggeriscono prodotti più naturali possibili.

Per quanto riguarda la frequenza dei lavaggi si deve chiarire che oggi, diversamente da qualche anno fa, gli shampoo sono meno detergenti e non creano come reazione l’iperseborrea reattiva, per cui è possibile lavare la chioma anche tutti i giorni se necessario. Lavare la capigliatura con una certa frequenza aiuta a rimuovere eventuali residui di grasso (tappi dell’ostio) e a permettere al cuoio capelluto di assorbire sostanze nutritive.

Come trattare i capelli grassi?

Uno dei rimedi contro i capelli grassi è proprio eseguire lavaggi molto ravvicinati, grattando a fondo il cuoio capelluto durante lo shampoo e risciacquando attentamente la chioma. È importante, inoltre, non usare phon ad alte temperature e troppo vicino alla cute poiché potrebbe causare la reazione opposta e scatenare l’iperproduzione di sebo.

Quali sono i rimedi contro la forfora?

Oggi esistono shampoo antiforfora che, in alcuni casi, infatti, possono risolvere il problema. L’obiettivo di questi prodotti è di rallentare la formazione delle squame attraverso sostanze che siano antimicotiche e antibatteriche. Nei casi di forfora persistente si consiglia di abbinare una terapia locale complementare.

Per maggiori domande è opportuno rivolgersi ad esperti presso un centro tricologico di fiducia.