Dopo i trattamenti per la caduta dei capelli è necessario usare lozioni?

Dopo aver seguito trattamenti specifici per la caduta dei capelli, è possibile tornare alle normali abitudini igieniche?

Dopo aver seguito trattamenti specifici per la caduta dei capelli, è possibile tornare alle normali abitudini igieniche? Questa è una delle domande che sono rivolte ai nostri tricologi quando si stanno seguendo determinati trattamenti per problemi di diradamento dei capelli.

Vediamo nello specifico qual è la risposta!

Come sappiamo la caduta dei capelli interessa ogni anno sempre più persone, specialmente in determinati periodi come può essere quello che stiamo affrontando adesso con l’emergenza sanitaria, sia donne che uomini in età sempre più giovane si trovano ad affrontare questa problematica che porta con sé stress e ansia. I risvolti psicologici conseguenti al diradamento dei capelli causano talvolta una perdita di autostima e sconforto per questo è importante sapere che lo studio delle cause permette di individuare eventuali fattori su cui lavorare per attenuare o risolvere il fenomeno. Ecco come!

Come affrontare la caduta dei capelli?

In primis è opportuno specificare che difficilmente si ricorre a trattamenti Tricologici se non vi sono problemi pregressi, infatti, quando inizia una caduta dei capelli anomala il processo di recupero incomincia spesso chiedendo consigli o pareri ad amici, parenti o al proprio parrucchiere, questo porta ad una perdita di tempo e al peggioramento della situazione stessa.

Questa premessa è necessaria per far capire che i trattamenti Tricologici non hanno visibilità immediata come ad esempio le cure dentarie, dove si percepisce immediatamente il miglioramento, ma serve del tempo. Inoltre, una volta riportato il cuoio capelluto alle normali condizioni, i capelli preesistenti impiegano anni a ricambiare, ecco perché una cura fine a se stessa non serve a nulla e senza l’utilizzo di prodotti igienici adeguati alla Tricopatia, per stimolare il ricambio cellulare, e fiale o lozioni da applicare nei cambi di stagione, per favorire il nutrimento dei capelli nuovi che rimpiazzano un capello ammalato residente in un follicolo che deve ritrovare il proprio metabolismo, non si potranno mantenere a lungo i risultati raggiunti con i trattamenti.

Dopo i trattamenti come mantenere i risultati raggiunti?

Come anticipato, i risultati si possono vedere sul lungo periodo e si raggiungono con costanza seguendo determinate norme igieniche che riguardano la frequenza e le modalità di lavaggio dei capelli, poiché una cute pulita e disintossicata sarà in grado di ricevere le sostanze curative come ad esempio fiale o lozioni.

Il lavaggio permette di asportare dal cuoio capelluto tutte le sostanze dannose e le impurità che quotidianamente vi si depositano come smog, sudore, sebo, forfora, residui di prodotti per lo styling ed altri. La frequenza è altrettanto importante, infatti, si devono lavare i capelli spesso, a giorni alterni ed anche tutti i giorni se necessario specialmente se si pratica sport o altre attività intensive.

Infine, liberare la cute da tutti questi residui che ostacolano il normale andamento del ciclo di crescita del capello è il primo passo prevenire e contrastare la caduta dei capelli e mantenere i risultati acquisiti.