Gli esami per determinare la calvizie

Quali sono i principali esami e test per determinare la calvizie?

Le cause della calvizie non sono ancora chiare e molte ipotesi si sono fatte in questo senso ma con poche certezze. Esistono però dei test molto importanti che aiutano a capire meglio come agire al fine evitare danni maggiori e in alcuni casi risolvere gli effetti della calvizie.

Oggi sappiamo che la calvizie può essere causata da carenze alimentari, influenze ambientali, stress, raggi solari, ereditarietà e altri effetti negativi.

Gli esami per determinare la situazione clinica dei capelli di ogni persona sono:

  • Tricogramma o test dei capelli: si effettua prelevando un campione di 50-100 capelli che poi vengono analizzati in laboratorio. In questa fase di analizza lo stato dei capelli, se in fase anagen, catagen o telogen. Dall’analisi effettuata negli ultimi anni è emerso che per un uomo è normale avere l’84% di capelli in fase anagen, l’2% in fase catagen e il 14% in fase telogen. Questa tecnica permette di comprendere se le cause di perdita del capello, che sappiamo possono essere di varia natura.
  • Fototricogramma: si tratta di una fotografia dell’area rasata del cuoio capelluto. L’area è di circa un centimetro quadrato, vengono contati i capelli e dopo due mesi si ripete la stessa operazione. Da questo test si può capire quanti capelli sono cresciuti in fase anagen sottraendo il numero dei capelli precedenti si comprende quanti ne sono cresciuti in fase telogen.
  • Pull Test: è un esame che consiste nello scorrere le dita fra i capelli, tirandoli leggermente. Analizzando i capelli che si staccheranno, sia nel numero che nel tipo di capello, saprà possibile effettuare alcune analisi diagnostiche.

Questi esami sono oggi un ottimo mezzo per aiutare lo sviluppo di tecniche e trattamenti anti calvizie. La tecnologia è a nostro servizio e le tecniche per sfruttarla stanno migliorando e alcuni test possono essere eseguiti anche a casa ma è sempre bene consultare un esperto per comprendere la reale situazione tricologica.