Gli integratori alimentari aiutano a combattere la caduta di capelli?

Gli integratori possono colmare delle carenze alimentari, causa della caduta dei capelli? Vediamolo insieme.

Ne abbiamo parlato qualche post fa (mettiamo il link ai post precedenti: l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nella partita contro la caduta dei capelli; e oggi vogliamo fare chiarezza sulla funzione degli integratori: sono d’aiuto?

I capelli sono nutriti principalmente dall’interno: le sostanze nutritive sono contenute e trasportate dal sangue alla cute. Un’ alimentazione incompleta non fornisce quindi il “cibo” necessario alle nostre chiome per essere sane e belle.

Vediamo le principali categorie di alimenti necessari e i conseguenti integratori utili:

  • VITAMINE: Le vitamine indispensabili per la nostra cute sono A, B, C ed E. Utili per l’equilibrio del cuoio capelluto, per il loro effetto antiossidante e anti-invecchiamento e – nello specifico – la Biotina (una delle vitamine del gruppo B) aiuta la sintesi della Cheratina, sostanza che compone il 75% del nostro capello. Queste sostanze si possono trovare principalmente nelle verdure e nella frutta. Per quanto riguarda gli integratori, assicuratevi che questi concentrati di vitamine contengano anche la vitamina B+. Un’alternativa naturale può essere costituita da pastiglie di ortica, pianta ricca di vitamina A e C.
  • MINERALI: Importante assumere queste micro sostanze tramite l’alimentazione in quanto una loro carenza, indebolirebbe la struttura fino alla caduta dei capelli. Fate affidamento su integratori ricchi di ferro, zinco, rame e magnesio per mantenere le vostre chiome in salute. In questo caso, una valida alternativa è rappresentata dall’equiseto (chiamata anche erba cavallina) che è ricca di tutti questi sali minerali in una forma facilmente assimilabile dal nostro corpo.
  • PROTEINE ED AMMINOACIDI: Ne abbiamo parlato tante volte: i capelli sono composti per il 75% da cheratina, ossia una proteina contenente amminoacidi solforati. Questa carenza specifica crea scompensi e mancamenti strutturali: i famigerati capelli sfibrati. Buoni integratori di questa sostanza sono la taurina, la metionina e l’arginina. Per un approccio più naturale, invece, vi consigliamo un alimentazione ricca di legumi e carne.

Ci sono degli integratori specifici per la caduta dei capelli?

La risposta è articolata. Non esistono pillole miracolose. Sicuramente un integratore a base di serenoa repens o semi di zucca può aiutare a ridurre gli squilibri ormonali che sono una delle cause della calvizie, ma non ne è consigliata l’assunzione senza aver prima consultato un tricologo.

Concludendo, possiamo affermare che gli integratori possono essere di aiuto nella lotta contro la caduta dei capelli, ma non sono altro che un sistema palliativo e sostitutivo ad un’alimentazione corretta. Quindi il nostro consiglio resta sempre quello: mangiare sano per avere capelli sani. Con buona pace degli integratori.

 

Photo Credit: leerbedinerone.it