Il prurito alla testa può essere sintomo di caduta dei capelli?

La caduta dei capelli può essere segnalata dal prurito alla testa? Scopriamolo assieme!

La sensazione di prurito è un fastidio che almeno tutti abbiamo conosciuto una volta, poiché si tratta di un fenomeno discretamente diffuso, infatti, è dovuto a fattori che possono anche di origine diversa e talvolta combinarsi assieme.

Il prurito può interessare indistintamente uomo e donna creando disagio ed imbarazzo poiché, in alcuni casi, può essere associato anche ad un’eruzione cutanea visibile. L’intensità del prurito è differente da persona a persona, può essere più o meno forte in base alle cause e alla gravità.

Le cause scatenanti sono le più diverse e talvolta il prurito può anticipare o accompagnare la caduta dei capelli. Si sconsiglia vivamente di grattare con vigore la cute perché piccole escoriazioni potrebbero essere terreno fertile per l’insorgenza di fastidiose infezioni.

Come riconoscere il prurito alla testa?

Questo può presentarsi assieme ad altre problematiche del cuoio capelluto ed essere correlato a:

  • Bruciore localizzato;
  • Escoriazioni cutanee e arrossamenti;
  • Pustole;
  • Pelle screpolata;
  • Presenza di piccoli parassiti.

Quali sono le cause del prurito?

Come anticipato possono essere molte e diverse tra loro, qui cercheremo di raccogliere le più note:

  • Seborrea;
  • Forfora;
  • Dermatite seborroica;
  • Cute secca;
  • Psoriasi;
  • Follicolite;
  • Prodotti igienici aggressivi;
  • Scarsa igiene di cuoio capelluto e capelli.

Il prurito può anticipare la caduta dei capelli?

Una correlazione sistematica tra caduta dei capelli e prurito non è scontata. Tant’è che il prurito, come abbiamo visto, può comparire con determinate patologie e problemi, ad esempio la psoriasi, forfora secca e dermatite non ne sono causa diretta, invece la seborrea e la forfora grassa possono essere concausa della perdita dei capelli. Il prurito è sostanzialmente un sintomo che indica un problema di salute del cuoio capelluto ed è necessario intervenire per ripristinare le normali condizioni di cute e follicoli piliferi.

Consigli per eliminare il prurito al cuoio capelluto:

  • Scegliere prodotti cosmetici adeguati alla tipologia di cute e capelli –> infatti, è possibile che certi prodotti per l’estetica dei capelli scatenino reazioni allergiche a contatto con il cuoio capelluto o ipersensibilità a particolari agenti chimici contenuti.
  • Attenzione ai prodotti igienici –> shampoo troppo aggressivi potrebbero provocare disidratazione della cute e forfora, con comparsa anche di prurito.
  • Identificare le cause scatenanti –> per risolvere il problema è fondamentale identificare le cause che lo hanno indotto, ecco perché è importante consultare uno specialista e ricorrere a trattamenti tricologici mirati.