L’iperidrosi può causare la caduta dei capelli?

Quante persone non hanno mai avuto problemi di sudorazione? L'iperidrosi altera l'equilibrio di cuoio capelluto e capello causando, in casi estremi, anche la caduta dei capelli.

Tra le funzioni svolte dalla cute, quella sudoripara è tra le più importanti, va sottolineato, infatti, che in questa zona del corpo le ghiandole sudoripare sono più numerose e sviluppate rispetto ad altre. Da ciò, infatti, dipende la quantità di sebo e sudore che in alcuni casi crea condizionamenti alla capigliatura e può concorrere in alcuni casi alla caduta dei capelli.

La composizione del sudore è la seguente:

  • Cloruri 34,64%;
  • Solfati 0,16%;
  • Fosfati e qualche traccia di alcali 4,18 %;
  • Materie organiche 23%;
  • Acqua 38%.

Il sudore è prodotto dalle ghiandole sudoripare che ricevono gli impulsi dal nostro sistema nervoso e rispondono a stimoli sensoriali come, emozioni, sensazioni e variazioni di temperatura (caldo e freddo). Il sudore svolge varie azioni a beneficio dell’organismo:

  • Funzione depurativa –> elimina sostanze tossiche in aiuto alla funzione renale;
  • Funzione termoregolatrice –> dissipa il calore in eccesso dal nostro corpo collaborando con la circolazione sanguigna che, per disperdere calore, aumenta il flusso nelle zone periferiche;
  • Funzione emuntoria –> idrata e umetta la pelle;
  • Funzione difensiva –> concorre a regolare la flora epicutanea.

Le ghiandole sudoripare sono di due tipi:

  1. Ecrine: con canale escretore autonomo che raggiunge la superficie epidermica;
  2. Apocrine: con canale escretore che confluisce all’interno di un follicolo pilifero.

Le ecrine sono in maggior numero ma, le apocrine sono le prime responsabili di eventuali cattivi odori. Qualora la sudorazione sia contenuta e normale non causa nessun problema di caduta dei capelli. In casi d’iperidrosi si determina un indebolimento della cute con conseguente macerazione e dermatiti, inoltre, qualora la grande quantità di liquidi non sia reintegrata può subentrare la disidratazione. L’eccesso di sudore sul cuoio capelluto, oltre a creare danni estetici, può rappresentare un ostacolo alla corretta alimentazione del capello. In queste condizioni il capello s’indebolisce, per poi si assottigliarsi e avvicinarsi al diradamento.

Il sudore provoca la caduta dei capelli?

Parlare di vera e propria caduta dei capelli è eccessivo. In molti casi però l’iperidrosi causa un indebolimento del cuoio capelluto che può coinvolgere anche i capelli abbreviandone e alterandone il ciclo di vita.

L’iperidrosi non è da sottovalutare, fare un check up del proprio cuoio capelluto per testare lo stato di salute è importante.


Deprecated: Tema senza comments.php è deprecata dalla versione 3.0.0 senza alcuna alternativa disponibile. Includi un modello comments.php nel tuo tema. in /var/www/vhosts/cadutadeicapelli.net/httpdocs/wp-includes/functions.php on line 5061

2 risposte a “L’iperidrosi può causare la caduta dei capelli?”


Deprecated: related_posts è deprecata dalla versione 5.12.0! Al suo posto utilizza yarpp_related. in /var/www/vhosts/cadutadeicapelli.net/httpdocs/wp-includes/functions.php on line 4861