La caduta dei capelli stagionale

La caduta dei capelli stagionale è il tuo punto debole? Scopriamo di più su questo argomento!

La caduta dei capelli stagionale ti affligge? Ecco tutte le risposte!

I capelli, proprio come le stagioni, hanno il loro ciclo di vita e sono influenzati dal variare delle temperature.

La caduta dei capelli è un fenomeno naturale che coinvolge la maggior parte di uomini e donne e si accentua nel cambio di stagione, in particolare, in autunno e in primavera.

Da dove deriva la perdita di capelli stagionale?

Nella stagione estiva i nostri capelli ci sembrano più belli perchè il sole e il caldo attivano una maggiore produzione di keratina. Al contrario con l’arrivo dell’autunno e l’abbassarsi delle temperature questo ritmo rallenta.

E’ importante capire che nella stagione estiva i capelli subiscono continue aggressioni che li indeboliscono (raggi uv, cloro, sale marino) e, come le piante, anche il cuoio capelluto ha un suo ciclo fisiologico e necessita dei suoi tempi per acclimatarsi.

Come riconoscere la caduta dei capelli stagionale?

Riconoscere la caduta dei capelli stagionale da un caduta patologica causata da una tricopatia è molto semplice.

Quando la chioma si svuota in maniera copiosa nei mesi tra  marzo-aprile e settembre-ottobre è una caduta di tipo stagionale  ma, nel momento in cui il fenomeno va oltre i due mesi canonici di ricambio, si può pensare ad altre problematiche.

Il consiglio dei nostri esperti è di procedere con un controllo tricologico nel momento in cui i capelli persi sono di una quantità anomala e preoccupante.

Se la caduta dei capelli stagionale non smette?

Esiste inoltre un terreno di mezzo da tenere sotto controllo ed è il momento in cui ci si accorge che la caduta dei capelli non cessa mai. Per essere certi di non sbagliare basti ricordare che i capelli, in misura adeguata, devono sempre cadere per poter ricambiare e nascere più sani. Se la caduta persiste senza alcun motivo preciso parliamo di caduta anomala.

Questo particolare caso può essere il via libera per far emergere delle patologie in fase iniziale e ancora facilmente risolvibili.

Cosa fare contro la caduta dei capelli stagionale?

Nel campo tricologico a volte basta cambiare certe abitudini senza dover necessariamente sottoporsi ad una cura.

Molto spesso e soprattutto nei periodi di ricambio stagionale, il cuoio capelluto non riesce ad eliminare completamente le cellule morte con conseguenze molto gravi per la vita del capello come, ad esempio, la formazione di colletti fra il cuoio e l’indotto follicolare che impediscono il corretto metabolismo del capello stesso.

Prevenzione: i benefici dell’ozonoterapia

Per prevenire casi di caduta anomala è utile ricorrere a sedute di ozonoterapia.

Questo trattamento di altissima efficacia viene fatto con l’ausilio di una macchina che emette ozono e che svolge una profonda pulizia del cuoio capelluto fino all’indotto follicolare, rimuovendo completamente tutte le cellule morte donando così ossigeno al capello il quale può riprendere il suo ciclo naturale.

Il numero di sedute di ozonoterapia (settimanale o mensile) è soggettivo e la scelta spetta al tricologo di fiducia. Affidarsi al nostro centro tricologico significa rivolgersi ad un’ équipe di specialisti che con professionalità ed umanità troveranno la soluzione perfetta per i vostri capelli.


Deprecated: related_posts è deprecata dalla versione 5.12.0! Al suo posto utilizza yarpp_related. in /var/www/vhosts/cadutadeicapelli.net/httpdocs/wp-includes/functions.php on line 4861