La perdita dei capelli nei neonati

Nei primi mesi di vita di un neonato è assolutamente normale notare un certo diradamento della sua chioma: si tratta di un processo naturale che non deve preoccupare i genitori. Scopriamo perché!

Avete notato che vostro figlio, malgrado abbia pochi mesi di vita, sta perdendo i capelli? Non vi allarmate: nei primi mesi di vita di un bambino, infatti, è assolutamente normale notare un certo diradamento e la successiva caduta della peluria presente sul capo del bebè.

La perdita dei capelli non deve preoccuparvi perché a cadere è proprio la tipica peluria sviluppata dal bambino ancor prima di nascere e destinata a scomparire per far posto ai capelli veri e propri attorno al primo anno d’età del neonato.

Vi sembra un tempo esagerato? Non lo è assolutamente poiché i follicoli piliferi, i responsabili della corretta crescita della nostra chioma, impiegano approssimativamente un anno per raggiungere il pieno sviluppo e dar vita alla capigliatura definitiva.

Nello specifico, il diradamento e la perdita dei capelli iniziano attorno al terzo mese di vita del neonato e si protraggono per un paio di mesi, in attesa della piena maturazione dei follicoli piliferi. Si tratta di un processo assolutamente naturale, che non deve destare alcuna preoccupazione nei genitori e non deve portare, soprattutto, all’acquisto di lozioni e shampoo anticaduta. 

Vivere senza timori questo naturale passaggio nella vita dei nostri figli non deve, tuttavia, portare a trascurare la cura del cuoio capelluto  e della soffice peluria del neonato. È molto importante, infatti, cercare di evitare gli arrossamenti del cuoio capelluto dovuti alle abbondanti secrezioni sebacee, tipiche dei primi mesi di vita dei bambini.

L’igiene deve essere particolarmente scrupolosa e deve prevedere circa due o tre lavaggi a settimana, da effettuare rigorosamente con prodotti neutri e studiati per la prima infanzia.

Così facendo sarà possibile evitare spiacevoli arrossamenti del cuoio capelluto e garantire il totale benessere del neonato.