Lavare spesso la chioma provoca la caduta dei capelli?

È vero che lavare la chioma con cadenza quotidiana provoca la caduta dei capelli? Ecco qualche risposta!

Una delle credenze più diffuse e sbagliate è pensare che lavare la propria chioma con una certa frequenza possa causare la caduta dei capelli, nulla di più sbagliato. Al contrario non igienizzare i capelli e trascurare la loro igiene può danneggiare veramente la capigliatura. La pulizia di cuoio capelluto e capelli è molto importante, questa dev’essere fatta utilizzando i prodotti giusti per la propria persona, si consiglia di scegliere shampoo, balsamo e altri prodotti che non contengano nelle loro formulazioni sali, siliconi e petrolati, sostanze che rendono grassi o seccano i capelli. La tendenza degli ultimi mesi è quella dello shampoo secco per evitare di lavare i capelli ogni giorno e velocizzare l’operazione, in realtà si suggerisce di eseguire il lavaggio come di consueto scegliendo al massimo uno shampoo delicato perché più efficace.

È preferibile lavare la chioma tutti i giorni o al massimo a giorni alterni per evitare che la sporcizia si depositi sul cuoio capelluto, infatti, questo solitamente viene rivestito da uno strato di grasso e sporco e la sua sedimentazione potrebbe provocare anche prurito molto forte. Grattare la cute con frequenza ed energicamente potrebbe provocare lesioni alla stessa, favorire infezioni e altre patologie, e addirittura il danneggiare i bulbi piliferi. La frequenza del lavaggio dipende soprattutto dalle condizioni di vita della persona e dalle sue caratteristiche fisiche, ad esempio chi vive in città ha la necessità di igienizzarli più spesso per rimuovere lo smog e la polvere dalla chioma, chi pratica sport deve lavarli tutti i giorni per eliminare il sudore, chi invece ha uno stile di vita più sedentaria ma ha i capelli grassi, deve lavarli comunque con una certa costanza.

I prodotti igienici, come lo shampoo, contengono dei tensioattivi di varie categorie che permettono di creare diverse formulazioni: per capelli secchi, normali, fini, colorati e per curare problemi specifici come la forfora o l’eccesso di sebo e altri. Il ph del prodotto è acido, solitamente 5, anche se shampoo più specifici possono avere un coefficiente più basso. Si consiglia di dedicare al lavaggio almeno 4 o 5 minuti per lasciare agire il prodotto sulla cute, massaggiare energicamente e poi sciacquare con abbondante acqua tiepida.

Perché quando si lavano i capelli, questi cadono in misura maggiore?

Il lavaggio, essendo un atto meccanico, provoca strofinamento ed è quindi normale assistere a una caduta dei capelli maggiore, tra l’altro i capelli che si staccano durante il lavaggio si sarebbero comunque staccati perché in fase telogen, ultima fase del ciclo di vita del capello.

Infine si può affermare che la cura della chioma è un biglietto da visita della persona, perché capelli sporchi e maleodoranti non faranno certo una bella impressione sul prossimo, invece una chioma perfetta, sana e pulita darà un’immagine decisamente migliore.

 

Photo Credit: viveremeglio.it