L’iperidrosi causa la caduta dei capelli?

Scopriamo insieme cos'è l'iperidrosi al cuoio capelluto.

Definizione

Una piccola premessa: la sudorazione è il normale processo che il corpo umano esercita per raffreddarsi. Quando questo fenomeno risulta eccessivo prende il nome di iperidrosi.

Iperidrosi e cuoio capelluto

La condizione di eccessiva sudorazione colpisce diverse parti del corpo, compreso il cuoio capelluto. Su quest’ultimo, infatti, sono presenti le ghiandole sudoripare che, se alterate, producono una quantità di sudore tale da rendere ipersensibile la cute e riducendo la sua capacità di proteggersi dai batteri.

Le cause dell’iperidrosi

Questo disturbo è associato a:

  1. Stress e ansia
  2. Tricopatie
  3. Scarsa circolazione

Sudorazione e caduta dei capelli

Il soggetto affetto da questa disturbo presenta capelli dall’aspetto bagnato (dovuto al sudore) e unti.

Il fattore estetico non è il solo ad essere preso in esame, altri effetti indesiderati sono:
-prurito (determinato dalla costante sudorazione)
-cattivo odore alla chioma
-caduta dei capelli

Per quanto riguarda quest’ultimo punto, più che di un fenomeno legato alla calvizie è più corretto affermare che l’iperidrosi causa un indebolimento del cuoio capelluto, coinvolgendo i capelli e guastando il ciclo di vita abituale.

L’iperidrosi è una problematica seria ma può essere tempestivamente risolta in un centro tricologico.