Lo stress da lavoro può causare problemi di perdita di capelli?

La perdita di capelli può essere provocata da stress lavorativo? Facciamo chiarezza sull’argomento!

A tutti sarà capitato almeno una volta di attraversare momenti di forte stress, dovuti a molteplici fattori dalla sfera lavorativa a quella affettiva, è importante non sottovalutare lo stress poiché ha diverse ripercussioni sul nostro organismo…vediamo nello specifico come agisce sulla nostra chioma!

Stress e perdita di capelli

Un periodo di forte stress, infatti, può generare il Telogen effluvium, ossia la perdita di capelli temporanea, che si manifesta circa qualche mese dopo l’evento stressante. Il diradamento dei capelli può essere anche diffuso su tutto il cuoio capelluto e solitamente dura circa 6 mesi, quando si protrae di più può trasformarsi in un disturbo cronico.

Lo stress, inoltre, può accelerare la caduta dei capelli in persone con una predisposizione genetica e il diradamento della chioma avviene in maniera graduale, può essere diffuso oppure localizzato in determinate aree del capo. Trattandosi di fattori ereditari la calvizie si presenta prematuramente se innescata da altri fattori, come in questo caso dallo stress.

È importante rilevare che l’evento stressante può presentarsi in maniera improvvisa ed essere di una certa entità, in queste circostanze si può parlare di Alopecia Areata, ossia una malattia autoimmune che causa calvizie di vari gradi, ecco perché è bene non sottovalutare il fenomeno.

Esistono certe tipologie di lavori in cui le responsabilità sono molte e i ritmi sono frenetici, questo può generare ansia e agitazione portando talvolta alti livelli di stress. In queste circostanze, in persone maggiormente predisposte e più soggette, la caduta dei capelli può verificarsi con maggior facilità.

Lo stress colpisce sia uomini sia donne, ma quest’ultime sembrano più interessate dal fenomeno poiché hanno diversi compiti da svolgere anche al di fuori della vita lavorativa. Essere costantemente sotto stress spinge il nostro organismo ad consumare maggior energia e, come conseguenza, si possono scatenare una serie di effetti collaterali, molti dei quali derivano dalla produzione eccessiva di cortisolo. Questa sostanza influenza il corpo in vari modi dalla caduta dei capelli alla debilitazione del sistema immunitario ed altri.

Se la perdita di capelli dovesse risultare eccessiva in certi periodi in cui si è maggiormente stressati, è consigliabile ridurre al minimo lo stress laddove possibile e chiedere il parere di uno specialista per contrastare la caduta dei capelli.