Peperoncino, arancia e pesce contro la caduta dei capelli

Ecco alcuni consigli su quali alimenti possono fare la differenza nei momenti di caduta più importanti.

Vi abbiamo già parlato dell’importanza dell’alimentazione per prevenire la caduta di capelli, ed oggi vogliamo parlarvi di 3 alimenti che saranno sicuramente dei validi alleati per rallentare sensibilmente il diradamento: il peperoncino, le arance e il pesce. Ricordandovi che perdere fino ad un centinaio di capelli al giorno, se si ha una chioma folta, è del tutto naturale e che il ciclo di vita “crescita – caduta – ricrescita” si ripete fino a 20 volte nella vita di una persona, non si può non segnalare che questi sono i mesi peggiori per il vostro cuoio capelluto: durante l’autunno e l’inverno si arriva, infatti, a cambiare fino al 45% dei propri capelli. Importantissimo è, quindi, sostenerli in questo delicato periodo con un alimentazione adatta.

  • Il peperoncino, spezia millenaria che fu importata direttamente dai Cristoforo Colombo in Europa, oltre ad essere un ottimo antiossidante, è un valido alleato nel combattere la caduta dei capelli: le sue proprietà vaso dilatatorie e di elasticizzazione dei capillari sanguigni sono di grande aiuto per i follicoli. Se non credete alle proprietà del peperoncino, pensate ad uno dei popoli che hanno questa spezia alla base della loro alimentazione, i Messicani, che risultano essere anche uno dei paesi con il più basso tasso di persone affette da calvizie.
  • L’arancia invece, come risaputo, è ricca di Vitamina C che può dare una mano alla nostra chioma da vari punti di vista. Oltre a favorire la sintesi di alcune proteine, l’agrume serve ad aiutare il ferro ad essere assorbito dai nostri follicoli e conferisce una maggior resistenza e un maggior elasticità ai vostri capelli. Inoltre, potrete anche creare un impacco frullando la polpa e la buccia e, spalmandola sul cuoio capelluto, avrete una maschera rinforzante che vi aiuterà, oltre che a rinforzare i vostri capelli, anche a combattere la formazione di forfora.
  • Il pesce che, come noto, è ricco di Omega 3  ha diverse proprietà utili ai nostri capelli: in primis è un potente antiossidante che rallenta l’invecchiamento delle cellule dei bulbi capillari; in più è un nostro alleato anche nell’affrontare i capelli danneggiati e secchi ed è un calmante del prurito causato dalla forfora. Vi consigliamo quindi una scorpacciata di pesce, specialmente quello azzuro quale salmone, acciughe, sarde e sgombri che, più di altri, sono ricchi dei preziosi Omega 3.

Ecco qualche accortezza alimentare, importante per tutti voi, per sostenere i vostri capelli in questa fase delicata, ricordandovi di non farvi allarmare se in questo periodo siete più soggetti alla caduta e che per rientrare nel patologico, la caduta deve proseguire per un periodo di tempo prolungato. In quel caso, non esitate a rivolgervi a Hair Center – Prontocapelli e richiedere un check up gratuito presso uno dei nostri centri.

Photo Credit: angelocesare via photopin cc