Psoriasi e caduta dei capelli

La psoriasi può causare la caduta dei capelli? Che relazione esiste tra le due e di cosa si tratta?

La psoriasi al cuoio capelluto crea molte confusioni nella percezione della malattia nella gente. È importante sottolineare che la perdita di capelli non è conseguenza diretta della malattia.

La psoriasi è una malattia cronica della cute, che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Il primo sintomo è rappresentato dalla comparsa di una chiazza eritematosa associata a una sensazione di bruciore e di prurito. Essa colpisce diverse parti del corpo e può anche portare a dolori articolari, che alle volte sviano la diagnosi verso altre malattie.

La psoriasi colpisce lo 0,1-4 per cento della popolazione mondiale, di cui il 75-80 per cento dei casi presenta forme lievi. Uomini e donne ne sono affetti in uguale misura, anche se in alcuni sottotipi specifici esiste una differenza fra i due sessi. L’esordio può insorgere a qualsiasi età ma più frequentemente fra i 15 i 30 anni e non colpisce mai le mucose.

Le cause della psoriasi non sono definite, possono influire diversi fattori come:

  • la genetica;
  • le infezioni;
  • lo stile di vita;
  • altre patologie.

Un terzo dei casi di psoriasi si manifesta in persone che hanno parenti affetti dalla patologia, suggerendo la presenza di una componente genetica ereditaria della malattia.

Alcuni individui sviluppano una psoriasi dopo un’infezione causata da batteri o virus. Le infezioni da streptococco e in particolare quelle da streptococco ß-Emolitico di Gruppo A possono precedere la comparsa della psoriasi.

I soggetti che conducono uno stile di vita sano hanno una minore tendenza a sviluppare la psoriasi. Alcuni studi suggeriscono che l’abuso di alcolici e di tabacco predispongano alla psoriasi, così come un consumo limitato di frutta e di verdura.

Anche determinate condizioni ambientali possono scatenare l’esordio della psoriasi in persone predisposte. Si stima che le situazioni di stress peggiorino la psoriasi nel 500-80 per cento dei pazienti. I fattori scatenanti comprendono lesioni cutanee, punture di insetti, infezioni virali, micotiche, da lieviti o batteriche, alterazioni ormonali, ustioni solari, cambiamenti climatici, farmaci e stress.

Nelle forme più gravi tutto il cuoio capelluto può esserne coperto, ma l’estensione oltre il margine di inserzione dei capelli è inferiore rispetto alla dermatite seborroica. Il prurito è nella maggioranza dei casi presente ma scarso.

Che legame esiste tra psoriasi e caduta dei capelli?

Solo raramente c’è caduta dei capelli dato che la papilla germinativa e la matrice del pelo si trovano più profonde e non sono quindi disturbate dal problema cutaneo di superficie. Solo di rado si assiste, a livello delle chiazze psoriasiche, ad un incremento dell’effluvium in telogen senza tuttavia che si associno fenomeni involutivi del follicolo pilifero.