La seborrea: cos’è e come si manifesta

Come contrastare seborrea e capelli grassi? Facciamo chiarezza insieme

Con il termine seborrea si intende un aumento anomalo della produzione di sebo ad opera delle ghiandole sebacee.

Perchè i media screditano la seborrea?

Per molto tempo la parola “sebo” è stata il sinonimo di un’accezione negativa e, su questa convinzione, si è basata la campagna mediatica degli shampoo antigrasso.

Nello specifico l’espressione “anti-grasso” risulta truffaldina in quanto il sebo è un elemento protettivo per cute e capelli in quanto li difende dalla disidratazione e, solo se prodotto in eccesso, può causare dei problemi.

Il sebo è, inoltre, indispensabile, per proteggere il cuoio dagli agenti chimici ed atmosferici.

Le campagne mediatiche incentivano la demonizzazione del sebo per poter vendere determinati prodotti come soluzioni miracolose.

Gli effetti della seborrea

L’eccessiva produzione di sebo comporta capelli grassi ed unti e, a volte, si avverte un’eccessiva sudorazione e un odore sgradito. Con la seborrea si accompagnano anche altre problematiche ed inestetismi quali:

  • La forfora grassa e secca
  • La dermatite seborroica
  • L’alopecia

La seborrea si distingue dalla dermatite seborroica perchè, nel secondo caso, non si manifestano irritazioni ed eritemi.

Come si gestivano i capelli grassi un tempo?

Inizialmente alle persone con i capelli grassi veniva suggerito di procedere con lavaggi poco frequenti per non aumentare la produzione di sebo e, di conseguenza, ingigantire il problema. Niente di più falso!

Si è poi imparato che il cuoio capelluto, se privo dello strato di sebo, finisce per auto-crearsi uno strato di cellule per proteggersi da virus e batteri con la conseguenza di esporsi a dermatiti. Da un problema se ne generava un altro.

Prendersi cura dei capelli grassi oggi

Al giorno d’oggi vari studi dimostrano l’importanza di lavare in maniera responsabile i capelli e, soprattutto, la cute.

Se il capello non è nutrito ed idratato si crea uno strato di grasso che non fa passare l’acqua tra i capelli. L’acqua, non trovando terreno libero, va a sporcare ancora di più la chioma. Di conseguenza si tende a scambiare la chioma sporca per ulteriore grasso e si innesca un meccanismo a catena. Così facendo si altera il metabolismo della ghiandola sebacea e sudoripara che porta, in ultima, alla caduta dei capelli.

La soluzione contro la seborrea

Fermare questo fenomeno è molto semplice, bisogna sottoporre il problema ad un tricologo.

Il tricologo è la figura più adatta per gestire la situazione e prescrivere un’ igiene profonda del cuoio capelluto. Tale pulizia deve avvenire a casa con lavaggi quotidiani e con prodotti non aggressivi, e, nei casi più gravi, presso un centro tricologico tramite l’ozonoterapia.