Come contrastare la forfora durante il cambio di stagione

La forfora vi tormenta ogni cambio di stagione? Ecco qualche consiglio per risolvere questo spiacevole problema.

L’autunno è un periodo particolare per la salute dei capelli: la chioma, infatti, appare generalmente stressata a causa di un’esposizione poco coscienziosa al sole  e particolarmente indebolita dai lavaggi più frequenti tipici dei mesi estivi.

In questa stagione è necessario, quindi, prendersi cura con maggiore attenzione dei propri capelli ricorrendo a prodotti specifici in grado di ristrutturare in profondità la nostra capigliatura e di riequilibrarla. Non è raro, nella stagione autunnale, riscontrare problematiche particolarmente spinose tipiche di uno squilibrio del cuoio capelluto.

La forfora, o pitiriasi, è sicuramente uno dei problemi dermatologici più frequenti e fastidiosi poiché, oltre a causare un disagio fisico (prurito e nei sai più acuti impellente bisogno di grattarsi) va ad impattare negativamente anche sull’estetica creando un forte disagio in chi ne soffre.

Quali sono le cause di questo sgradevole problema? Tecnicamente la forfora è causata dal ricambio cellulare, un processo assolutamente naturale che diventa, tuttavia, critico quando la desquamazione si fa più frequente tanto da portare i residui delle cellule morte a cadere.

Stress, alimentazione scorretta, uso ma soprattutto abuso di prodotti inadatti, dermatite seborroica, problemi ormonali: sono queste alcune delle cause di un’eccessiva desquamazione. Comprendere quale sia il fattore scatenate in questa miriade di possibilità non è semplice ed è necessario prendere in considerazione un controllo dermatologico per individuare univocamente la causa scatenante.

In attesa di capire l’effettiva causa del problema potete ricorrere a prodotti specifici; in commercio troverete linee antiforfora in grado di alleviare, se non altro, l’irritante sensazione di prurito tipica della pitiriasi.

Photo Credit: Rimedi Naturali