Come prevenire l’ossidazione della protesi capelli?

Ecco qualche consiglio per proteggere la protesi capelli dall’ossidazione!

Con l’arrivo della bella stagione, la primavera è ormai alle porte, le giornate fredde lasciano il posto a un clima più mite e al sole. Da questo momento in poi, e per tutta la stagione estiva, è importante prestare attenzione alla protesi capelli, in quanto i raggi UV del sole potrebbero causare danni all’infoltimento. I capelli della protesi potrebbero, infatti, subire una variazione di tonalità verso l’arancione o il rosso, si tratta del fenomeno ossidativo. Vediamo più nello specifico di che cosa si tratta.

Che cos’è l’ossidazione?

L’ossidazione è una reazione chimica che colpisce sia la fibra sintetica sia il capello naturale e agisce danneggiando il fusto del capello sottraendo alcuni pigmenti e rendendo il colore sbiadito e poco lucido. Questo è un processo graduale e non improvviso, più tempo si trascorre all’aria aperta esponendosi ai raggi solari e più questi potrebbero compromettere l’aspetto originario della protesi capelli.

Quali sono gli effetti dell’ossidazione?

Come anticipato, la protesi capelli subisce una variazione di colorazione che da quella originaria vira verso il colore rosso. I pigmenti del colore del capello, esposti ai raggi solari, assumono questa tonalità in virtù proprio dell’ossidazione.

Come si può prevenire l’ossidazione?

Premettendo che non è possibile non uscire all’aria aperta ed evitare l’esposizione totale al sole, si consiglia di non esporsi durante le ore più calde, di indossare un cappello o bandana per evitare il contatto diretto con i raggi e di utilizzare prodotti igienici appositi contro l’ossidazione che contengano protezioni UV per bloccare la maggior parte dei raggi nocivi e particolari sostanze antiossidanti. Sicuramente questi prodotti saranno in grado di prevenire il problema e di aiutarvi a proteggere il vostro infoltimento.

Cosa fare nei casi più gravi?

Qualora, anche seguendo questi semplici consigli, la vostra protesi capelli sia ormai irrimediabilmente danneggiata si suggerisce di rivolgersi ad un centro tricologico specializzato per avere un parere tecnico sulla risoluzione o meno del problema.