La Serenoa Repens per combattere la calvizie maschile

Come può la bacca di una pianta aiutarci a combattere la calvizie maschile? Scopriamo insieme perchè questo rimedio naturale può essere una svolta nella lotta all'alopecia androgenetica.

Oggi vi vogliamo introdurre ad uno dei possibili rimedi naturali alla calvizie androgenetica: la Serenoa Repens.

Prima di illustrarvi le proprietà e i benefici di questa pianta vogliamo sottolineare che le sperimentazioni sulla Serenoa inerenti la caduta dei capelli sono ancora in una fase primordiale e quelli che riportiamo sono solo gli esiti delle prime somministrazioni avvenute.

La Serenoa Repens, detta anche saw palmetto, è una palma nana – non supera i 3 metri di altezza- che cresce negli stati della costa atlantica meridionale degli Stati Uniti, nel Sud Europa e nell’Africa del Nord. Questa pianta produce bacche di colore rosso scuro, monoseme, simili ad olive ed è usata da oltre 200 anni per curare le infezioni dell’apparato urinario e dell’ipertrofia prostatica.

Di recente gli studiosi hanno iniziato ad analizzare l’effetto della Serenoa in relazione alla caduta dei capelli con riscontri positivi. Sembra infatti che questa pianta, assunta sotto forma di integratore o di fiale, produca reazioni molto simili a quelli della finasteride, farmaco usato normalmente per combattere l’alopecia androgenetica. Le sostanze contenute nella Serenoa intervengono sul ciclo di trasformazione del testosterone in DHT (diidrotestosterone) agendo sull’enzima che opera la sintetizzazione del primo, l’enzima 5-alfa reduttasi, e rallentando così il processo. Il DHT è l’ormone più potente del nostro organismo e opera in maniera 4-5 volte più potente di quanto faccia il testosterone da cui prende sostanza. Sui capelli il DHT provoca la miniaturizzazione: agendo sui follicoli li rimpicciolisce causando così la crescita di capelli sempre più deboli, le evidenti stempiature e la seborrea, uno dei segni più tangibili dell’alopecia.

I risultati che finora si hanno non sono sufficienti a sostenere l’efficacia totale della Serenoa nella lotta all’alopecia, ma il 40% dei soggetti affetti dalla malattia, sottoposti al trattamento, ha mostrato un evidente miglioramento delle proprie condizioni.

Ad oggi non si può affermare che l’effetto della Serenoa sia paragonabile a quello della finasteride, ma è altrettanto vero che non lo sono neppure gli effetti collaterali. È risaputo infatti che un trattamento a base di finasteride può provocare facilmente nell’uomo un calo della libido e disfunzione erettile, controindicazioni che è dimostrato non essere causate dalla Serenoa.

Ci troviamo quindi di fronte ad un bivio: funziona o non funziona? Tentare o meno?

Dal nostro punto di vista vi consigliamo di fare una valutazione, anche banale, della vostra situazione per capire se vi trovate in uno stato iniziale o avanzato di caduta di capelli. Nel caso abbiate notato da poco le prime stempiature o le prime cadute anomale può valere la pena affidarsi in prima battuta ad un rimedio naturale come la Serenoa Repens per combattere la calvizie maschile senza effetti collaterali, piuttosto che passare immediatamente ad un trattamento d’urto.

 

Photo credit: http://www.jennerfarmaceutici.it/