Perché scegliere il trapianto di capelli robotizzato?

Quali sono le differenze tra il trapianto di capelli robotizzato e quello manuale? Perché scegliere quello robotizzato?

La ricerca scientifica e medica negli ultimi anni ha fatto passi avanti nelle nuove tecnologie, anche la tecnica del trapianto di capelli ne è stata interessata, questo ha permesso interventi sempre più precisi e affidabili, scopriamo assieme di che cosa si tratta!

L’ultima frontiera è il trapianto di capelli robotizzato attraverso il quale è possibile risolvere efficacemente problemi di diradamento localizzato e diffuso.

Come si svolge il trapianto di capelli robotizzato?

Questo tipo di trapianto utilizza la tecnica FUE di estrazione di unità follicolari e la combina assieme ad un sistema di ingrandimento ad alta definizione e di intelligenza artificiale che mappa ogni movimento durante la seduta. Il tutto è a servizio del chirurgo nelle procedure di selezione, prelievo e impianto dei bulbi piliferi.

Quali sono i vantaggi?

Questa tecnica garantisce una maggiore precisione e permette di innestare un numero maggiore di bulbi preservandoli nella loro interezza. Inoltre, si determina con esattezza la migliore posizione per il trapianto favorendo così un’alta percentuale di attecchimento del bulbo e una buona riuscita.

In sintesi, la tecnica robotizzata permette:

  • alta precisione di innesti durante l’estrazione senza danno ai follicoli piliferi;
  • maggiore velocità di estrazione;
  • elevato grado di attecchimento;
  • esposizione chiara dell’intervento grazie all’ausilio di immagini;
  • riduzione del dolore;
  • assenza di incisioni e suture.

Quali sono gli step del trapianto?

  1. Prima visita –> si effettua un esame approfondito del cuoio capelluto, dello stato di salute della persona e si studia la metodologia d’intervento più adatta.
  2. Preparazione –> prima di effettuare il trapianto è consigliabile accorciare le lunghezze per permettere una migliore visibilità durante l’intervento.
  3. Intervento –> la durata della seduta varia da 3 a 4 ore. Questa tecnica non lascia cicatrici o altri segni evidenti.
  4. Post-intervento –> nelle ore successive all’intervento è sconsigliabile esporsi al sole per garantire un recupero più veloce. L’igiene del cuoio capelluto è importante e si raccomanda di utilizzare prodotti igienici non aggressivi per circa una settimana. Verrà comunque data ogni informazione in sede di trapianto.

Infine, il trapianto di capelli robotizzato non è invasivo, la persona si sottopone all’intervento in anestesia locale e i tempi di recupero sono veloci, in pochi giorni è possibile tornare alla vita di sempre. Per avere maggiori info si consiglia di consultare uno specialista che sarà in grado di rispondere a tutte le vostre domande.