Quando è meglio fare il trapianto di capelli?

Trapianto di capelli: quando è possibile farlo?

Per sopperire a problemi ormai conclamati di calvizie il trapianto di capelli rappresenta un’ottima soluzione ma è importante verificare se è possibile sottoporsi a questo intervento.

È importante sapere che non tutti possono sottoporsi al trapianto di capelli, ci sono, infatti, dei parametri da verificare per controllare se effettivamente si è adatti e l’operazione può essere condotta con successo. Il grado di calvizie e la sua stabilizzazione sono uno dei punti focali da verificare.

Un altro fattore da considerare per il trapianto di capelli è la zona donatrice e di conseguenza le sue caratteristiche intrinseche. La scelta dell’area donatrice deve rispondere, infatti, a certi parametri predefiniti. Nello specifico, nell’intervento con tecnica FUE, dove si prelevano singole unità follicolari, si deve valutare lo stato della zona donatrice secondo questi parametri:

  • quantità di unità follicolari per cm2;
  • quantità di capelli per cm2;
  • rapporto fase anagen – telogen;
  • tipologia di capello;
  • diametro del capello;
  • colore del capello;
  • spessore del cuoio capelluto.

La zona donatrice è compresa tra la parte occipitale e quella temporale del capo poiché i follicoli in quest’area non sono sottoposti al DHT e agli ormoni androgeni, responsabili della calvizie. L’idoneità della zona donatrice dev’essere stabilita attraverso una visita medica specialistica.

Quando fare il trapianto di capelli?

Per prima cosa si deve consultare un esperto per avere informazioni precise circa l’operazione, l’idoneità, la buona riuscita e il fattore età che gioca un ruolo importante poiché di norma sotto i 35 anni è sconsigliato eseguire il trapianto di capelli. La calvizie, infatti, deve essersi stabilizzata per affrontare l’operazione poiché diversamente questa potrebbe progredire e aumentare il diradamento anche in zone non interessate in precedenza.

Per i più giovani si consiglia di provare soluzioni alternative prima di pensare a un trapianto di capelli, esistono, infatti, trattamenti specifici che si possono intraprendere per rallentare o bloccare la caduta dei capelli. Si suggerisce per questo di rivolgersi a un centro tricologico specializzato per fissare una prima visita.