Tutto sul lavaggio della parrucca

Avete acquistato una parrucca e volete saperne di più sul lavaggio? Quali prodotti usare, il procedimento e come asciugarla? Ecco qualche risposta!

Una volta acquistata una parrucca, sia per post terapia sia per estetica, e indossata più volte, è importante eseguire una corretta pulizia per mantenerla bella e lucente. Non tutti sanno che alcuni gesti sbagliati durante il lavaggio potrebbero compromettere la fibra della parrucca e rovinarla irreparabilmente. Ecco qualche risposta ad alcune delle domande più frequenti.

1. Come si lava una parrucca?

Il procedimento è semplice e si può compiere a casa tranquillamente. Prendere una bacinella con acqua tiepida, si consiglia di prestare attenzione alla temperatura perché l’acqua troppo calda potrebbe rovinare la fibra della parrucca, successivamente aggiungere una quantità adeguata di shampoo e agitare con la mano per creare la schiuma, quindi immergere la parrucca. Lo shampoo serve ad igienizzare la parrucca e a rimuovere residui di sebo, per cui si suggerisce di lasciarla immersa per qualche minuto. Prendere poi la parrucca, sciacquarla sotto acqua corrente fresca, facendo attenzione a non strizzarla e torcerla. Procedere con l’asciugatura, tamponando la parrucca con un asciugamano.

2. Quanto spesso si deve lavare la parrucca?

Si raccomanda di mantenere una certa frequenza dei lavaggi, solitamente una volta a settimana, ma se l’uso dovesse essere molto intenso anche più spesso. La cadenza dei lavaggi dipende da molti fattori, ad esempio l’intensità d’uso, il grado di sebo della pelle, se si pratica attività sportiva intensa o leggera ed altri, per cui è assolutamente soggettiva.

3. Quali prodotti usare durante il lavaggio?

I prodotti da utilizzare sono specifici, nei Centri Tricologici se ne possono trovare una vasta scelta, si consiglia uno shampoo non troppo aggressivo perché potrebbe intaccare la lucentezza della fibra del capello. Oltre ad uno shampoo delicato, si può usare come secondo passaggio un prodotto condizionante che sia in grado di evitare il fastidioso effetto elettrico del capello.

4. Esiste qualche differenza tra il lavaggio di una parrucca in capelli naturali o in sintetico?

Sostanzialmente il procedimento è lo stesso per entrambe le tipologie di parrucche, nonostante i materiali che le compongono siano differenti.

5. Si può usare il phon per asciugare la parrucca?

In questo caso la parrucca naturale e la sintetica richiedono cure diverse poiché la prima deve essere acconciata, mentre la sintetica mantiene la piega anche dopo essere stata lavata. La parrucca naturale si può asciugare con il phon e procedere con la piega desiderata, mentre quella sintetica deve essere asciugata all’aria senza utilizzare fonti di calore appoggiandola su una struttura apposita, come ad esempio una testina di plastica, per far perdere l’umidità residua.

Infine, è importante sottolineare che compiere il lavaggio nel modo corretto può preservare la parrucca nel tempo, ma che è necessario procedere, almeno una volta al mese, con una pulizia profonda e la lucidatura presso strutture specializzate con strumentazioni apposite.

 

Photo Credit: themakeuptimes.altervista.org