Gli oli essenziali per la cura dei capelli

Cosa sono gli oli essenziali e come possono aiutarci nel prenderci cura dei nostri capelli. Vediamo insieme i più comuni, le loro capacità specifiche e come poterli utilizzare.

Oggi vogliamo focalizzarci su una delle strade alternative che la natura ci mette a disposizione per prenderci cura dei nostri capelli, per cercare di rispondere ai primi segnali d’allarme che da essi ci vengono lanciati o semplicemente per trattarli ogni giorno con attenzione e rispetto: oggi vi parleremo di oli essenziali per la cura dei capelli.

Innanzitutto ci preme fare una premessa su quello che vi andremo a consigliare: cosa sono gli oli essenziali? In che modo esercitano i loro benefici sul nostro organismo?

Gli oli essenziali sono sostanze che vengono estratte direttamente dalle piante e sono quella che viene definita la sostanza reale della pianta, ciò che ne determina il profumo. Da ogni pianta si possono estrarre uno o più oli essenziali, in quantità diversa a seconda del tipo e della parte da cui di estrae. Non si tratta di veri e propri oli quanto piuttosto di sostanze volatili e odorose che si disperdono.

Essi vengono utilizzati principalmente nell’aromaterapia, con lo scopo di stimolare attraverso i loro diversi profumi specifici neurotrasmettitori del nostro organismo; ma possono venire utilizzati anche per massaggi direttamente sulla parte del corpo di cui ci si vuole prendere cura, sfruttando l’effetto proprio che ogni essenza vegetale esercita.

Gli oli essenziali per il trattamento dei capelli possono venir considerati come un vero e proprio toccasana poiché agiscono direttamente alla base del capello, nutrendoli e proteggendoli dagli agenti esterni. Non vanno utilizzati puri ma diluiti in un olio vettore che può essere scelto in base alle caratteristiche della propria cura; i più comuni sono l’olio di mandorle dolci, l’olio di jojoba, l’olio di semi di lino, ma potete utilizzare qualsiasi tipo di olio, preferibilmente di origine naturale. Potete, inoltre, diluire gli oli essenziali all’interno dello shampoo che utilizzate quotidianamente e utilizzarli sia per il lavaggio, che per impacchi, che per il massaggio della cute.

Ora vi vogliamo elencare i principali oli essenziali utili alla cura dei vostri capelli cercando di illustrarvi sommariamente in quali situazioni utilizzarli e quali benefici potrete trarne.

  • Olio di Ylang Ylang: è utile nel trattamento della cute grassa e di un cuoio capelluto stressato per le sue proprietà lenitive, rilassanti e tonificanti.
  • Olio di limone: è ottimo per i capelli grassi, la forfora e i pidocchi in quanto svolge un’importante funzione sebo-regolatrice e sgrassante. Dona inoltre un effetto lucido e brillante ai capelli, il che lo rende adatto anche all’utilizzo su capelli secchi e spenti.
  • Olio di Rosmarino: è indicato quando con capelli fragili e deboli per combatterne la caduta perché stimola la circolazione favorendo l’apporto di ossigeno ai tessuti e la ricrescita dei capelli.
  • Olio di Geranio: anch’esso indicato in caso di capelli deboli o fragili, è il modo migliore per cercare di rinforzarli normalizzando la produzione di sebo; inoltre li protegge dagli agenti esterni come smog, cloro e sole.
  • Olio essenziale di lavanda: adatto nella lotta alla forfora, è comunque consigliato per tutti i tipo di capelli perché stimola la crescita, dona lucentezza e previene le doppie punte.
  • Olio di Camomilla: è utile a combattere la secchezza del cuoio capelluto e il prurito che da essa deriva poiché calma le irritazioni; è inoltre ottimo nella prevenzione delle doppie punte.
  • Olio di Tea Tree: è consigliato per i capelli grassi, per la forfora e per alcune irritazioni causate da funghi poiché con la sua azione astringente riduce il prodotto oleoso del cuoio capelluto; svolge inoltre un’azione sebo-regolatrice.
  • Olio di Mirra: è da utilizzare in caso di forfora secca e squamosa e di cuoio capelluto molto sensibile per la sua delicatezza; è utile anche per rinforzare i capelli fragili.
  • Olio di Cedro: per le sue proprietà antisettiche, antiseborroiche e astringenti è utilizzato in relazione a una molteplicità di problemi dermatologici, per le infezioni del cuoio capelluto e per la forfora.
  • Olio di menta piperita: allevia la sensazione di prurito dovuta alla cute secca; stimola inoltre la crescita prevenendo al contempo la perdita.

Abbiamo cercato di darvi una panoramica abbastanza ampia di oli essenziali per la cura dei capelli, ci preme ricordare che queste soluzioni naturali possono essere veramente utili nelle fasi iniziali di qualsiasi piccola anomalia sia del cuoio capelluto che delle lunghezze, non sono soluzioni definitive che possono sostituire l’utilizzo di eventuali prodotti specifici consigliati da un tricologo, ma non hanno alcun tipo di controindicazione per cui…perché non provare?

 

Photo Credit: bigodino.it