I capelli in gravidanza

Una fase bella, ma delicata per noi e i nostri capelli. Come affrontare l'arrivo di una gravidanza mantenendo le nostre chiome sane e belle e, ovviamente, senza recare danni al bambino in arrivo

Oggi vogliamo parlare di uno dei momenti più importanti della vita di una donna e delle sue influenze sulla vita dei suoi capelli: oggi parleremo di capelli in gravidanza, prima del parto e dopo di esso.

Come ben sapete durante la gravidanza la donna è sottoposta a importanti cambiamenti ormonali; in particolare vi è un aumento sostanziale nella produzione di ormoni femminili, gli estrogeni, che permettono ai capelli di attraversare una fase di anagen (la fase iniziale di vita del capello, detta anche fase di crescita attiva) più lunga di quanto non lo sia normalmente e che rallentano la produzione di sebo da parte delle ghiandole dedicate. Oltre all’effetto proprio degli ormoni vi è poi quello legato alla presenza in gravidanza della placenta e alla produzione di prostacicline che favoriscono il passaggio del sangue, con tutte le sostanze nutritive da esso trasportate, dai tessuti al cuoio capelluto e di seguito ai bulbi piliferi. Le conseguenze di questo sono capelli più forti, con tempi di crescita più rapidi, meno predisposti alla caduta, che si sporcano con meno facilità, più luminosi e meno unti. Una specie di magia quindi!

In pochi casi questa magia non funziona e si ha purtroppo l’effetto contrario: la donna verifica un aumento della caduta di capelli, un ingrassamento o insecchimento degli stessi che non presentano più il solito vigore. Oltre a dirvi di non preoccuparvi, poiché si tratta di una fase temporanea che andrà a stabilizzarsi insieme a tutto il vostro corpo nei mesi successivi al parto, vi consigliamo di prendervi cura delle vostri capelli in gravidanza in maniera naturale, magari consultando gli articoli che abbiamo già pubblicato sul nostro sito in cui vi abbiamo descritto alcuni dei migliori rimedi naturali per le problematiche appena descritte. Evitate l’uso di prodotti cosmetici aggressivi; non fanno bene né a voi né al vostro bambino!

Che la gravidanza vi abbia regalato chiome luminose e fluenti o, al contrario, capelli in sofferenza vi dobbiamo avvisare che per qualche tempo dopo il parto la situazione potrebbe peggiorare in maniera drastica. Il vostro corpo cercherà infatti di ritrovare il suo equilibrio e la produzione di estrogeni crollerà repentinamente provocando l’effetto contrario a quello avuto fino a questo momento, ossia innescando nel capello un veloce passaggio dalla fase di anagen alla fase di telogen, detta anche più semplicemente, di caduta. Lo stesso effetto è dato dalla produzione di prolattina che può generare nelle vostre chiome la tendenza a sfibrarsi e un vistoso indebolimento.

Anche in questo caso è importante che stiate tranquille; si tratta di fasi di passaggio che si concluderanno nel tempo naturale richiesto dal vostro corpo per tornare alla vita di tutti i giorni. Per cercare di contrastare gli effetti post-parto vi consigliamo di assumere quelle vitamine e quei sali minerali di cui potreste essere carenti in questa fase attraverso una dieta attenta e ricca di verdure fresche, frutta, carne, pesce e legumi. In taluni casi più gravi, potete assumere anche degli integratori per aiutare i vostri capelli.

In generale vi consigliamo di non chiedere troppo ai vostri capelli in gravidanza, o nella fase immediatamente successiva, sottoponendoli a legature strette, acconciature complicate, tinte o in generale a tutti quei fattori di stress che abbiamo più volte descritto nei nostri precedenti post. Prendetevene cura nella maniera più naturale possibile e se vi può dare maggior tranquillità prenotate una visita con uno dei nostri tricologi, che analizzi il vostro caso con occhio esperto e vi sappia consigliare in questa fase delicata, quanto gioiosa.

 

Photo Credit: photopin.com