La tinta in gravidanza

Tra gli obiettivi di un Blog come il nostro vi è anche quello di fare una giusta informazione riguardo l'incidenza sulla salute che possono avere alcune pratiche come la tinta per capelli in gravidanza.

Tra gli obiettivi di un Blog come il nostro vi è anche quello di fare una giusta informazione riguardo l’incidenza sulla salute che possono avere alcune pratiche come la tinta per capelli in gravidanza. Risulta doveroso affermare con decisione che le tinture per capelli in gravidanza sono fortemente sconsigliate. Il dubbio che attanaglia molte donne in stato interessante è stato chiarito dagli esperti in più occasioni. Sappiamo benissimo come una donna tenga alla sua immagine e bellezza, ma per avere dei capelli tinti e lucenti è meglio attendere la nascita del figlio.

Il problema è sulla ripetizione della tinta, che avviene ogni ogni mese. Il cuoio capelluto viene esposto alla sostanza dannosa per molte volte nel corso dei 9 mesi di gestazione. Il consiglio è andare dall’erborista e cercare una soluzione naturale, addirittura vegetale, senza coloranti chimici e pericolosi.

Un esempio può essere la tintura che svanisce con lo shampoo, questa non penetra nell’organismo e quindi non mette a rischio complicazioni nel nascituro.

Generalmente le tinture permanenti non vengono consigliate in gravidanza. I cosiddetti “colpi di sole”, invece, che non interessano il cuoio capelluto allontanano il pericolo di assorbimento di sostanze nocive per via transdermica.

Cercate di pensare alla creatura che avete in grembo e non preoccupatevi, vostro marito o il vostro compagno vi amerà anche con i capelli bianchi.