Mostra “The Beautiful Gene”: un tributo ai capelli rossi

Dal 5 al 16 febbraio si è tenuta a Torino, presso la fondazione Sandretto Rebaudengo, la mostra “The Beautiful Gene”, dedicata alle persone con i capelli rossi.

La mostra torinese ha un tema piuttosto singolare ovvero i capelli rossi, l’artista Marina Rosso, ricercatrice di Fabrica, ha deciso di consacrare il suo talento fotografico per rendere omaggio alle persone con questa chioma particolare. “Ho voluto documentare la diversità e la bellezza delle persone con i capelli rossi ponendomi in questo progetto nella posizione di un biologo conservatorista”, ha affermato l’artista.

Il lavoro svolto dalla fotografa nasce in seguito ad una decisione, ora in parte rivista, della Cryos International, la più grande banca del seme del mondo, di non accettare più donatori dai capelli rossi. Le motivazioni di una tale disposizione si basano in primis sulla bassa probabilità di scelta di questo donatore da parte delle donne che ricorrono all’inseminazione artificiale, inoltre le possibilità di avere un bimbo con tali caratteristiche sarebbero scarse vista la difficoltà di trasmissione da una generazione all’altra. Questa tipologia di geni è ora in estinzione e rappresenta solo l’1% della popolazione mondiale.

La mostra espone 47 ritratti di persone con i capelli rossi, di tutte le età ed estrazioni culturali ed economiche. La fotografa ha intrapreso un viaggio attraverso l’Europa per scovare i suoi protagonisti e spiega quale motivo l’ha spinta a perorare la causa: “Ho voluto documentare un rifiuto culturale che ha radici storiche considerando che i rossi sono stati spesso emarginati e offesi, ora si cerca addirittura di fare estinguere la loro variazione genetica grazie alle nuove frontiere offerte dalla scienza”.

La tutela di una specie in estinzione è un motivo lodevole per attestare, tramite l’arte, la bellezza dei soggetti con la chioma vermiglia. E voi che ne pensate?