Perchè la cute si arrossa, diventa rigida e sottile?

Quali funzioni ricopre il cuoio capelluto? Perchè la cute si arrossa sino a diventare fragile e sottile?

La cute, il cuoio capelluto, l’epidermide: sono i termini che identificano l’organo che ricopre tutto il corpo e rinnovandosi costantemente ed autonomamente lo protegge e lo difende dall’ambiente esterno.

Le funzioni della cute sono: riproduttiva, sudoripara, sebipara e sensoriale. Ma perchè la cute si arrossa?

La cute si arrossa a seguito dell’aumentata fluenza sanguigna nelle zone periferiche, quindi possiamo avere arrossamenti momentanei dovuti ad eccessi di temperatura o ad emozioni.

Altri invece sono gli arrossamenti conseguenti ad irritazioni o traumi che la cute subisce; ad esempio stati di irritazione dovuti a cause esterne, o conseguenza delle secrezioni naturali, vedi sebo e sudore, alterazioni nel ricambio cellulare, vedi forfora e psoriasi, squilibri nella flora batterica epicutanea, stati patogeni quali ecxzemi ed infezioni.

Qualunque sia la causa, le cuti che si arrossano facilmente vanno trattate con delicatezza escludendo prodotti a contenuto alcoolico o capaci di esprimere azioni stimolanti. Sono da consigliare prodotti a base di erbe con azione decongestionante e rinfrescante. I massaggi dovranno essere leggerissimi e delicati.

Perchè la cute è rigida o diventa sottile?

Una cute rigida è indice di tensione, oppure la mancanza di elasticità. Come tutti gli organi anche la cute con il passare del tempo diminuisce le sue capacità riproduttive e da ciò ne consegue l’assotigliamento. Lo spessore della cute è anche legato a caratteristiche genetiche.

Malattie, stati di deperimento, diete squilibrate, possono causare un precoce assotigliamento della cute. Anche in questi casi i massaggi stimolanti atti a riattivare la circolazione, prodotti nutrienti e idratanti possono produrre benefici.

In alcuni di questi casi i capelli non trovano più la forza per continuare il ciclo normale e quindi si generano delle situazioni di perdita dei capelli.

Nel caso in cui lo stato di arrossamento o di fragilità del cuoio capelluto è opportuno rivolgersi a professionisti tricologi esperti.