Quali caratteristiche devono avere i turbanti per chemioterapia?

Turbanti per chemioterapia: quali caratteristiche devono avere? Scopriamolo assieme al nostro esperto!

I turbanti per chemioterapia, assieme alle parrucche, rappresentano un aiuto reale per le persone che devono attraversare momenti molto delicati. La parrucca, infatti, offre un supporto fisico e psicologico alle donne che vedono mutare la propria immagine, in seguito a determinate terapie. Per non stravolgere il proprio aspetto scegliere la parrucca adatta è importante, poiché questa andrà indossata in occasioni pubbliche ed ufficiali. Molte persone però preferiscono non portare la parrucca anche quando si è a casa e alternarla ad un turbante per chemioterapia. Quest’ultimo deve avere precise caratteristiche per garantire il massimo comfort a chi lo indossa, ossia:

  • Essere traspirabile;
  • Essere anallergico;
  • Essere confortevole;
  • Avere funzione termoregolatrice;
  • Non avere cuciture o poche;
  • Essere composto da materiali naturali.

Alcune di queste caratteristiche sono date dalla tipologia di materiale scelto e dalla sua lavorazione. I materiali consigliati sono:

  • Viscosa di bambù –> si tratta di un materiale naturale al 100% e biodegradabile. È molto morbido al tatto ed ha funzioni antibatteriche e traspiranti. Il materiale assorbe il sudore in eccesso garantendo l’areazione del cuoio capelluto. Protegge, inoltre, dai raggi UV e non crea irritazioni anche alle pelli più sensibili.
  • Cotone –> fibra vegetale famosa per la sua resistenza e traspirabilità. È un materiale delicato adatto a tutti i tipi di pelle, ha un buon potere assorbente e termoregolatore.
  • Cashmere –> è una fibra di origine animale, elastica, morbida e molto calda. Ha un buon potere assorbente lasciando fuoriuscire l’umidità in eccesso prodotta dal corpo. È particolarmente adatta per la stagione invernale.

I turbanti devono permettere la gestione del volume, non possono essere troppo piatti o aderenti. Esistono principalmente tre modelli di turbanti:

  • Con lacci –> corredati da due fasce che possono essere allacciate dietro la nuca oppure lateralmente;
  • Cuffietta –> cuffietta con un piccolo elastico situato posteriormente. Nella parte frontale o laterale può essere abbellita da decorazioni o lavorazioni particolari.
  • Cuffietta con fascia –> composta da una cuffietta e una fascia che possono essere indossate singolarmente o assieme secondo le necessità.

È importante sapere che:

Tutti i turbanti per chemioterapia devono riportare la Certificazione CE di dispositivi medici.