Come scegliere lo shampoo per capelli

La scelta dello Shampoo migliore per i nostri capelli è molto importante. Utilizzarne uno sbagliato potrebbe compromettere l'aspetto e la salute dei capelli.

Lo shampoo è un prodotto di largo consumo e viste le abitudini igieniche correnti, rappresenta un prodotto fondamentale per la vita di ogni persona. La pulizia e la detersione dei capelli è fondamentale non solo per una questione estetica.

Lo shampoo è un prodotto semplice al quale viene chiesta la funzione di detergenza.

Oggi la cosmetica ha arricchito le formulazioni con prestazioni aggiuntive sia per distinguere i prodotti e trovare lo spazio per collocarli sul mercato, ed anche per assecondare a stimolare una tendenza che vede l’aumento del consumo di shampoo, soprattutto nelle fasce giovanili.

Ma come agisce lo shampoo, qual’è la sua componente fondamentale?

La base dello shampoo è costituita da tensioattivi, queste molecole hanno varie proprietà e sono in gradi di svolgere contemporanemente più azioni.

La prima è quella di sciogliere il grasso e le impurità, ed in forza della loro carica elettrica essere respinti dalla cute e dal capello asportando così lo sporco. La seconda è rendere l’acqua più pregnante e scorrevole per facilitare il risciacquo. Anche la funzione di sviluppare schiuma per tenere in sospensione le particelle di sporco è importante. Infine agire in presenza di acque dure non consentendo ai sali di calcio e altri di depositarsi sui capelli evitando che si induriscano e si opacizzano.

La qualità dello shampoo dipende principalmente dalla qualità dei tensioattivi impiegati nella formulazione, i tensioattivi migliori sono quelli che derivano da acidi grassi naturali siano essi vegetali o animali, per questi è più facile modulare la loro capacità detergente con possibilità di renderla delicata.

Altre componenti che determinano la qualità degli shampoo sono gli additivi che in parte si occupano di attenuare la forza detergente dei tensioattivi ripoprtando contemporaneamente al capello ciò che la detergenza ha tolto, tra quest possiamo citarne alcuni: oli essenziali di erbe, olio di madorle dolci, midollo, miele, lanolina, proteine, vitamine, ed altri, scelti di volta in volta per formulare shampoo con indirizzi specifici.

Molti shampoo sono definiti neutri, ma non basta per definirli innoqui, uno shampoo a pH neutro può essere comunque uno shampoo aggressivo e cioè molto detergente, per quanto riguarda il pH è consigliabile un pH acido più simile alle caratteristiche di cute e capelli.

Quindi la scelta dello shampoo non è legata alla marca o alla bellezza del flacone, ma si deve considerare che ogni shampoo ha caratteristiche diverse e non va bene per ogni tipo di capello. Diventa cosa prioritaria farsi guidare nella scelta, da specialisti del settore e non guardare solo la pubblicità, che punta a vendere senza considerare la persona.

Mi raccomando, lo shampoo non è una scelta banale!