Strapparsi i capelli

Avete mai sentito parlare della Tricotillomania? Pare che uno studio abbia definito che alcuni antiossidanti possano aiutare tutti i pazienti che ne soffrono.

Un antiossidante che possa risolvere i problemi legati alla tricotillomania, termine che definisce l’abitudine compulsiva a strapparsi ripetutamente peli o capelli.
Può sembrare strano, ma questo disturbo colpisce più presone di quanto si possa credere, molte delle quali sono vittime inconsapevolmente. Molte di queste sono persone sottoposte a situazioni stressanti di vita o lavorative.

Secondo un recente studio, i cui risultati sono stati pubblicati su “Archive of General Psychiatry”, si presume che un supplemento a base di un aminoacido antiossidante, N-Acetil Cisteina (NAC), possa essere d’aiuto in chi soffre di tricotillomania.
Lo studio è stato condotto su 50 soggetti affetti da tricotillomania suddivisi in due gruppi: un primo gruppo di controllo a cui è stato somministrato un placebo e un secondo gruppo a cui sono stati somministrati 1.200 mg di NAC al giorno, per sei settimane. Dopo queste settimane il dosaggio è stato aumentato a 2.400 mg giornaliere. In totale lo studio è durato dodici settimane, ma già dopo nove settimane si è evidenziato come le persone appartenenti al secondo gruppo avessero significativamente ridotto l’azione di tiratura o strappo di peli e capelli.
Al termine dello studio il 56% dei pazienti trattati con il supplemento di N-Acetil Cisteina hanno mostrato evidenti miglioramenti, mentre nel gruppo di controllo trattato con il placebo il miglioramento si è avuto unicamente nel 16% dei casi.
Secondo i ricercatori, il NAC agisce sui livelli di glutammato, un composto chimico noto per provocare eccitazione mentale. Agendo su questa sostanza su alcune aree del cervello, alterandone i livelli verso il basso, è possibile aiutare le persone affette da tricotillomania.

Una soluzione reale?

Photo: www.lettera32.info