Tinte per capelli: come scegliere prodotti sicuri

La cura dei capelli è un argomento serio: quando si scelgono prodotti quali creme e tinte, mai sottovalutarne la qualità.

É di pochi giorni fa la notizia di un maxi sequestro ad opera dei NAS in un’azienda totalmente abusiva di produzione e confezionamento di cosmetici a Napoli;  i prodotti erano destinati alla vendita online o alla distribuzione nei punti vendita del territorio campano.

Purtroppo, questo è solo uno dei tanti episodi che portano alla luce il fenomeno dell’abusivismo: a farne le spese i clienti finali, che ignari di tutto o semplicemente attirati da un prezzo vantaggioso acquistano prodotti non omologati dal Ministero della Salute e potenzialmente dannosi.

Secondo le stime dell’Unione Europea, sono circa sei donne su dieci a fare uso di colorazioni per i capelli e le vendite delle tinture sono in costante aumento.

Se proprio non vogliamo affidarci ad un esperto, ma preferiamo il fai-da-te, è fondamentale fare attenzione a scegliere i prodotti giusti. Ma come si può capire se un prodotto è sicuro?

Per definizione, una tinta contiene sostanze chimiche; l’unica colorazione al 100% naturale è, infatti, l’henné. Innanzitutto, occorre distinguere due tipologie di tinte:

–          le tinture permanenti modificano in profondità la struttura del capello; permettono di cambiare il colore, coprendo eventuali capelli bianchi, e sono resistenti ai lavaggi

–          le tinture tono su tono penetrano meno in profondità e permettono di alterare il colore solo fino a qualche tono (più scuro); sono meno coprenti e hanno una durata inferiore

Fatta questa doverosa premessa, è indispensabile leggere con attenzione l’etichetta ed utilizzare esclusivamente i prodotti nei quali non siano presenti sostanze dannose come ammoniaca e para-fenilendiammina (PPD).

La direttiva UE sui cosmetici impone ai produttori di fornire informazioni dettagliate sul contenuto delle sostanze impiegate e sulla loro potenziale tossicità; sull’etichetta devono comparire obbligatoriamente informazioni quali:

  • nome del produttore
  • contenuto
  • lotto di fabbricazioneInizio modulo
  • funzione del prodotto
  • elenco degli ingredienti

In ogni caso, acquistare le tinture in punti vendita specializzati e con una buona reputazione è un ottimo punto di partenza per non rischiare spiacevoli sorprese; in questo modo, inoltre, possiamo ricevere consigli specifici e personalizzati, per un risultato che soddisfi realmente le nostre attese.

E una volta effettuato l’acquisto? Ecco poche e semplici regole per rinnovare il look dei nostri capelli senza rischi:

–          Prima di applicare la tinta, leggere attentamente il foglietto illustrativo; non dimentichiamo che ogni prodotto ha le proprie peculiarità

–          Effettuare il test di sensibilità cutanea, per verificare eventuali allergie al prodotto

–          Non superare mai i tempi di posa

Naturalmente, applicare la tinta nel modo corretto è solo l’inizio: con qualche piccolo accorgimento, però, si può far durare il colore a lungo e mantenere i propri capelli luminosi e brillanti.

Photo Credits: Fotolia – Subbotina Anna